Anticorpi e Studiare le Interazioni Virus/dell'Antigene Facendo Uso delle Tecniche Leggere Dinamiche di Scattering Dagli Strumenti di Malvern

Argomenti Coperti

Sfondo
     Antigeni ed Anticorpi
     Scattering Leggero Dinamico per la Dimensione delle Particelle di Misurazione
     Occupandosi di Piccole Particelle e delle Concentrazioni Diluite
Studio Finalizzato - Interazioni Fra gli Anticorpi e un Virus
     Procedura Sperimentale
     Risultati
Conclusioni

Sfondo

Antigeni ed Anticorpi

Gli Anticorpi (Ab) sono proteine prodotte dall'ente in risposta alla presenza di corpo estraneo. Gli Antigeni (Ag) sono composti non Xeros che istigano la produzione degli anticorpi. Possono accadere liberamente in soluzione o possono essere limitati alla superficie delle celle o delle particelle quali i virus o i batteri. Un anticorpo prodotto in risposta ad un corpo estraneo reagisce con l'antigene per formare un complesso immune (Ab-AG) e quindi è inattivato.

Scattering Leggero Dinamico per la Dimensione delle Particelle di Misurazione

Lo scattering leggero Dinamico (spettroscopia di correlazione del fotone) è una tecnica che può misurare la dimensione delle particelle giù a 1nm di diametro. Le Particelle in sospensione subiscono il moto Browniano casuale. Se queste particelle sono illuminate con un raggio laser, l'intensità dell'indicatore luminoso sparso oscilla ad una tariffa che dipende dalla dimensione delle particelle. L'Analisi di queste fluttuazioni dell'intensità rende la velocità del moto Browniano e quindi della dimensione delle particelle.

Occupandosi di Piccole Particelle e delle Concentrazioni Diluite

L'intensità di indicatore luminoso sparso ottenuto dalle piccole particelle o dai campioni che sono molto diluiti sarà insufficiente per le misure ripetibili dell'incollatura di PCS facendo uso di un laser standard di Lui-Ne 10mW.

Un metodo di superare tali problemi è di usare un rivelatore di alta efficienza. Lo strumento di Malvern Zetasizer HS contiene un fotodiodo della valanga (APD).

Questo rivelatore permette la misura di piccole particelle e dei campioni di concentrazione bassa senza l'esigenza di un laser più potente.

Studio Finalizzato - Interazioni Fra gli Anticorpi e un Virus

Questa nota di applicazione descrive le misure leggere dinamiche di scattering in cui l'affinità di due anticorpi differenti per un campione del virus può essere studiata.

Procedura Sperimentale

Le misure sono state effettuate su un Malvern Zetasizer 3000HS ad una temperatura di 25°C. L'indicatore luminoso sparso è stato individuato ad angolo di 90°.

Risultati

Figura 1 manifestazioni le distribuzioni per ampiezza di intensità ottenute da 3 misure di ripetizione di un campione del siero che contiene gli anticorpi. Le distribuzioni sono state ottenute dall'analisi dei dati con l'algoritmo di CONTIN. Le distribuzioni sono monomodal con i modi di punta a 32nm rispettivamente. L'affinità di due anticorpi differenti per un virus è stata determinata mescolando ciascuno dei campioni dell'anticorpo con un campione del virus ed effettuando le misure rapide dell'incollatura (ogni 30 secondi). Figura 2 mostra i diametri z-medii (il diametro medio basato sull'intensità di indicatore luminoso sparso) ottenuti per le miscele di 2 anticorpi con le particelle del virus in funzione di tempo trascorso dopo la mescolanza. L'aumento di diametro z-medio deriva dalla formazione del complesso del anticorpo-virus. L'Anticorpo 1 mostra il più alta affinità per il virus indicato dal pendio più ripido della curva.

Figura 1. distribuzioni per ampiezza di Intensità ottenute da 3 misure di ripetizione di un campione del siero che contiene gli anticorpi.

Figura tracciato di 2.A dei diametri z-medii dalle miscele di 2 anticorpi differenti con un virus in funzione del tempo trascorso dopo la mescolanza.

Conclusioni

La spettroscopia di correlazione del Fotone può essere usata per misurare la dimensione di piccole particelle. È una tecnica non invadente che può essere usata per valutare l'affinità di vari anticorpi per un virus particolare.

Sorgente: Lo Studio dell'Anticorpo: Interazioni dell'Antigene Facendo Uso delle Tecniche Leggere di Scattering„, Nota di Applicazione dagli Strumenti di Malvern.

Per ulteriori informazioni su questa sorgente visualizzi prego Strumenti la Srl (REGNO UNITO) di Malvern o gli Strumenti di Malvern (U.S.A.).

Date Added: May 3, 2005 | Updated: Jun 11, 2013

Last Update: 13. June 2013 01:28

Ask A Question

Do you have a question you'd like to ask regarding this article?

Leave your feedback
Submit