Metodo Nano del Graffio Messo A Punto Come Prova di Riferimento Per i Soprabiti Polimerici dell'Automobile Facendo Uso del Tester Nano del Graffio dagli Strumenti di CSM

Argomenti Coperti

Sfondo

Rivestimenti In Polimeri Industriali

Resistenza di Danno

Tester Nano del Graffio

Metodo Sperimentale

Sfondo

I rivestimenti polimerici automobilistici Industriali, o le vernici, sono esposti spesso alle condizioni ambientali dure eppure si pensano che mantengano un'alta finitura di lucentezza per almeno cinque anni. A Seguito di forte domanda dall'industria di automobile, i loro clienti e fornitori (produttori della vernice), un progetto sono stati installati per valutare i nuovi metodi di prova per la caratterizzazione dei materiali polimerici del soprabito in termini di parametri significativi.

Rivestimenti In Polimeri Industriali

Una delle funzioni primarie dei rivestimenti in polimeri industriali è di proteggere il materiale di fondo del substrato. I rivestimenti Automobilistici sono sottoposti alle fluttuazioni quotidiane e stagionali della temperatura e dell'umidità e sono esposti agli agenti inquinanti ambientali quali pioggia acida e sale. I rischi Supplementari includono gli autolavaggi, la sabbia della strada e la ghiaia.

Resistenza di Danno

La resistenza di Marzo caratterizza la capacità del rivestimento di resistere al danno causato da abrasione leggera. La differenza fra marzo e la resistenza del graffio è che marzo è riferito soltanto ai graffi di superficie relativamente leggeri che rovinano l'aspetto del rivestimento. La resistenza di Marzo dipende da un'interazione complessa fra il ripristino viscoelastico o termico, il rendimento o lo scorrimento plastico e la frattura. I Polimeri sono provocatori perché esibiscono un intervallo dei beni meccanici da liquido vicino attraverso i materiali gommosi ai solidi friabili. I beni meccanici sono tariffa ed il ripristino dipendente e viscoelastico della temperatura può provocare graffiature cambiare con tempo.

Tester Nano del Graffio

Il lavoro precedente ha messo a fuoco sui problemi riguardante la caratterizzazione di tali rivestimenti complessi, ma uno strumento dedicato progettato per la prova standard precedentemente non è esistito. A questo scopo, un progetto ora è stato per un po di tempo in corso fra tutte le parti interessate e dopo l'estesi collaudo e messa a punto, il risultato è stato che il Tester Nano del Graffio (NST) dagli Strumenti di CSM è stato accettato come il metodo preferito per la valutazione della resistenza del graffio dei rivestimenti dell'automobile.

Questo articolo caratterizza alcuni dei risultati più interessanti da questo progetto e mostra la versatilità del NST nella misurazione dei beni meccanici di un intervallo dei soprabiti.

AZoNano - A - Z di Nanotecnologia - risultati Nani del Tester del Graffio per le misure progressive mn del caricamento (0 - 20) su due soprabiti differenti della vernice del polimero (A e B). La profondità di infiltrazione durante lo scratch e la profondità residua dopo il graffio sono presentate per entrambi i campioni. I micrografi Ottici mostrano l'inizio di deformazione di plastica (ha andato) e le dimensioni di deformazione al caricamento massimo (destra). Le Misure sono state effettuate con uno stilo di diamante del raggio di 2 μm.

Figura 1. risultati Nani del Tester del Graffio per le misure progressive mn del caricamento (0 - 20) su due soprabiti differenti della vernice del polimero (A e B). La profondità di infiltrazione (Pd) durante lo scratch e la profondità residua (Rd) dopo il graffio sono presentate per entrambi i campioni. I micrografi Ottici mostrano l'inizio di deformazione di plastica (ha andato) e le dimensioni di deformazione al caricamento massimo (destra). Le Misure sono state effettuate con uno stilo di diamante del raggio di 2 μm.

AZoNano - A - Z di Nanotecnologia - profondità Residua del graffio (che corrisponde ad un caricamento applicato di 5mN) ha misurato in funzione della conservazione di lucentezza per una serie di campioni unweathered del soprabito. Il livello di lucentezza è stato misurato con un glossmeter.

La Figura 2. profondità Residua del graffio (che corrisponde ad un caricamento applicato di 5mN) ha misurato in funzione della conservazione di lucentezza per una serie di campioni unweathered del soprabito. Il livello di lucentezza è stato misurato con un glossmeter.

Metodo Sperimentale

Lo studio ha consistito di selezionare 10 materiali differenti che sono tutti alti cuociono (140°C) soprabiti del polimero. Consistono di un basecoat pigmentato (spessore = 12μm) che si applica in primo luogo, seguito dal clearcoat (spessore = 45 - 50μm), dopo di che entrambi sono insieme al forno. Due colori differenti sono stati selezionati per il pigmento del basecoat (rosso e nero) per studiare se questo ha avuto di influenza sulla prestazione del graffio.

Gli ingredienti bassi di ogni materiale del campione hanno consistito di una o più componenti di acrilico, della melammina, dell'uretano, del silano e del carbammato. I campioni possono essere considerati come la punta del progresso attuale in soprabiti polimerici dell'automobile ed erano originari da tre fornitori differenti. I campioni sono stati valutati come ` unweathered' e ` stagionato', gli ultimi che consistono di 400 ore in un weatherometer dell'Arco del Xeno facendo uso dei filtri interni ed esterni dal borosilicato. Tali filtri danno i migliori spettri equivalenti a luce solare e 400 ore è approssimativamente uguali a 3 mesi in servizio. Ciò è egualmente il periodo in cui i clienti forniscono al produttore feedback sulla qualità dei loro veicoli.

Sorgente: Strumenti di CSM

Per ulteriori informazioni su questa sorgente visualizzi prego gli Strumenti di CSM

Date Added: Dec 12, 2006 | Updated: Dec 2, 2014

Last Update: 9. December 2014 19:47

Ask A Question

Do you have a question you'd like to ask regarding this article?

Leave your feedback
Submit