Analizzare le Maschere di Colore per le Visualizzazioni di LCD dello Schermo Piatto Facendo Uso della Trasmissione Microspectroscopy dalle Tecnologie di CRAIC

Lista di Argomento

Sfondo
Schermi Piatti e Videi
Variazioni del Pixel--Pixel dell'Esame Facendo Uso di Analisi di Microspectral
Sperimentale
Risultati
Analisi dei Pixel Rossi dalla Trasmissione Microspectroscopy
Analisi dei Pixel Blu dalla Trasmissione Microspectroscopy
Analisi dei Pixel Verdi dalla Trasmissione Microspectroscopy
Conclusioni

Sfondo

Le Tecnologie di CRAIC è i mondi che piombo il rivelatore degli strumenti scientifici dell'intervallo UV-visibile-NIR per microanalisi. Questi includono gli strumenti UV-visibili-NIR del microspectrophotometer di serie di QDI destinati per aiutarvi la misura non-distruttivo i beni ottici dei campioni microscopici. I microscopi di serie del UVM di CRAIC coprono l'intervallo UV, visibile e di NIR e vi aiutano ad analizzare con le risoluzioni di submicron molto al di là dell'intervallo visibile. Le Tecnologie di CRAIC egualmente ha il microspectrometer di Raman di serie del CTR per l'analisi non distruttiva dei campioni microscopici. E non dimentichi che CRAIC appoggia fiero i nostri prodotti del microscopio e di microspectrometer con servizio e supporto ineguagliati.

Schermi Piatti e Videi

I videi dello Schermo piatto, generalmente basati sopra i display a cristalli liquidi, hanno esploso sopra il mercato mondiale durante gli ultimi anni. Gli Schermi piatti consistono di una sorgente luminosa stratificata da una maschera di colore. La maschera di colore è usata per generare il colore sullo schermo e consiste dei pixel rossi, blu e verdi. Fino all'arrivo dei microspectrometers, il controllo di qualità quantitativo di diversi pixel era impossibile. Tuttavia, i microspectrophotometers possono analizzare le aree di submicron all'interno di un pixel. Con questi strumenti ora è possibile studiare le variazioni non solo dal pixel al pixel ma anche le variazioni che sono trovate all'interno di ogni pixel. Ciò notevolmente migliora il livello ed il dettaglio di controllo di qualità che è possibile per le maschere di colore.

Variazioni del Pixel--Pixel dell'Esame Facendo Uso di Analisi di Microspectral

In questo documento, esploreremo le variazioni del pixel--pixel delle maschere di colore dall'analisi microspectral della trasmissione. Questo documento indicherà che ci sono le variazioni fra i diversi pixel rossi, i pixel verdi ed i pixel blu. In Generale, queste variazioni non sono grandi ma esiste alcuni risultati periferici, che sono dovuto i difetti nella fabbricazione o nel danneggiamento della maschera di colore. Questi difetti non sono visibili all'occhio nudo, neppure sotto un microscopio e possono effettuare la qualità di colore da un video dello schermo piatto. Tuttavia, tali variazioni secondarie di colore possono essere quantificate soltanto da un microspectrophotometer.

Sperimentale

Dieci blu dieci e verdi dieci, di rosso pixel di una maschera di colore sono stati confrontati tra loro. Nessun preparato è stato richiesto per la loro analisi. Tutte Le tecniche analitiche descritte in questo documento sono non distruttive e molto di facile impiego.

Lo strumento utilizzato per l'analisi era uno spettrofotometro UV-visibile-NIR dalle Tecnologie di CRAIC, Altadena, la California del microscopio di QDI 202™. Si Veda Figura 1. Questo strumento ha un'ampiezza dello spettro di 350 a 900 nanometro. In tutti i casi 50 scansioni sono state fatte la media. La calibratura strumentale è stata controllata con gli standard imputabili del microspectrophotometer del NIST, che sono egualmente un prodotto delle Tecnologie di CRAIC, Altadena, la California.

Figura 1. Spettrofotometro del Microscopio di QDI 202™.

Risultati

La maschera ha consistito dei pixel rossi, blu e verdi. La maschera del pixel è stata sigillata fra le lamiere sottili di vetro in modo che l'intera struttura potesse essere analizzata dalla trasmissione microspectroscopy il UV vicino, visibile e da NIR. Si Veda Figura 2.

Pixel della Figura 2. blu Rosso e verde della maschera di colore analizzati. Il quadrato nero nel centro è l'apertura diaframma dello spettrofotometro del microscopio di QDI 202.

Analisi dei Pixel Rossi dalla Trasmissione Microspectroscopy

I pixel rossi erano le prime serie analizzate da 350 a 900 nanometro. Si Veda Figura 3. L'area del micron del centro 10x10 di ogni pixel è stata analizzata nel tipo di trasmissione. Il quadrato nero nel centro di ogni maschera è l'apertura diaframma del microspectrophotometer. L'area nell'ambito dell'apertura diaframma è che cosa è analizzato spettrale. Il pixel rosso assorbe tutto l'indicatore luminoso nelle regioni UV, blu e verdi mentre trasmette in rosso e nelle regioni vicine di IR. C'era regione sottile delle variazioni in rosso di spettri di ogni pixel che avrebbero provocato le tonalità dei pixel delle variazioni in rosso in un video.

Figura 3. un microspectra della Trasmissione di dieci pixel rossi selezionati a caso.

Analisi dei Pixel Blu dalla Trasmissione Microspectroscopy

Le serie seguenti di spettri provenivano dai pixel blu. Di Nuovo, l'area del centro 10x10 di 10 pixel differenti è stata analizzata e confrontato stata. Può essere veduto, c'è una forte trasmissione concentrata a 464 nanometro. Come indicato, questo pixel trasmette quasi tutto l'indicatore luminoso blu da 400 a 500 nanometro mentre non ne permette quasi del resto dell'intervallo visibile. Dei dieci pixel analizzati, c'erano soltanto le variazioni secondarie nell'intensità globale di più forti picchi. Ciò realmente non pregiudicherebbe il colore del pixel stesso interamente che molto. Egualmente noti che la densità ottica di questi pixel è molto superiore ai rossi o ai verdi ma che lo strumento può risolvere facilmente gli spettri dovuto la sua gamma dinamica superiore.

Figura 4. un microspectra della Trasmissione di dieci pixel blu selezionati a caso.

Analisi dei Pixel Verdi dalla Trasmissione Microspectroscopy

Le serie definitive di spettri erano dei pixel verdi. Le stesse procedure di campionamento si sono applicate a 10 pixel verdi differenti. I confronti mostrano che la variazione nella concentrazione ed in questa del colorante pregiudicherebbe come è comparso visivamente. Facendo Uso di questa maschera piombo alle variazioni nei verdi e nei giallo su c'è ne visualizzazione.

Figura 5. un microspectra della Trasmissione di dieci pixel verdi selezionati a caso.

Conclusioni

A Volte è molto difficile da studiare e differenziare le differenze sottili nei pixel usati nelle maschere di colore a occhio nudo o mediante tecniche basate video. La Determinazione delle differenze di colore con questi metodi è conforme a molte variabili sperimentali che comprendono la condizione fisica dell'esaminatore, dell'illuminazione, dei media del montaggio, dell'ottica, Ecc. Inoltre, un esaminatore non individuerà i cambiamenti sottili a colori o i picchi supplementari. Il microspectrophotometer rimuove molte di queste variabili dalle sue misure oltre a fornire un molto di più alto livello di potenza discriminatoria. Inoltre, questo metodo tiene conto i confronti delle variazioni di colore all'interno del pixel stesso.

Lo scopo di questo documento è di mostrare alla trasmissione le caratteristiche spettrali trovate nelle maschere di colore dello schermo piatto. Come indicato qui, la riproducibilità dal pixel al pixel è abbastanza alta quando i micron del centro 10x10 sono campionati ma lo spettrofotometro del microscopio può ancora individuare le variazioni del pixel--pixel.

Autore Primario: Dott. Paul Martin
Sorgente: Controllo di qualità delle Maschere di Colore degli Schermi Piatti dalla Trasmissione Microspectroscopy dalle Tecnologie di CRAIC.
Per ulteriori informazioni su questa sorgente visualizzi prego le Tecnologie di CRAIC

Date Added: Apr 28, 2008 | Updated: Jun 11, 2013

Last Update: 13. June 2013 17:56

Ask A Question

Do you have a question you'd like to ask regarding this article?

Leave your feedback
Submit