Solfato Idrossilato del Ferro - Analisi Termica Simultanea Facendo Uso dello STA 449 F1 Jupiter® da Netzsch

Argomenti Coperti

Introduzione
Analisi Termica Simultanea
Lo STA 449 F1 Jupiter® da NETZSCH
Analisi Termica Simultanea del Solfato Idrossilato del Ferro

Introduzione

L'analisi Termica può rendere le informazioni apprezzate sulla composizione nel campione per una vasta gamma di applicazioni. Questa nota di applicazione da NETZSCH dimostra come la calorimetria di a scansione differenziale e di termogravimetria simultanea può contribuire a caratterizzare i minerali.

Analisi Termica Simultanea

L'analisi termica Simultanea (STA) è un metodo stabilito per la caratterizzazione materiale che si riferisce solitamente alla misura simultanea dei cambiamenti di massa e degli effetti calorici di singolo campione che è sottoposto ad un programma controllato della temperatura. Un'apparecchiatura di STA offre parecchi vantaggi di base:

  • In Primo Luogo, l'analisi termica simultanea tiene conto la determinazione sia dei cambiamenti di massa temperatura-dipendenti (TG) che degli effetti calorici (per esempio temperature ed entalpie di transizione di fase) per mezzo di DSC in una singola misura. Il metodo di STA quindi risparmia in tempo ed anche sul materiale del campione, che può essere un grande vantaggio se questo materiale è costoso e/o difficile produrre.
  • Inoltre, i risultati di DSC e di TG di una misura di STA possono vero essere confrontati e correlati a vicenda, poiché gli stati di misura sono identici e nessuna differenza possibile nel preparato del campione deve essere presa in considerazione.
  • Per Concludere, la conoscenza esatta della massa corrente del campione egualmente è data sempre, per la determinazione precisa di entalpia per mezzo di DSC.

Lo STA 449 F1 Jupiter® da NETZSCH

Con il nuovo STA 449 F1 Jupiter® (si veda figura 1), le associazioni la flessibilità e la prestazione di NETZSCH in uno strumento. Una vasta gamma di temperature di -150°C a 2000°C assicura che quasi tutte le applicazioni possibili dalle aree quali ceramica, metalli, plastica ed i compositi siano coperte. La stabilità di Temperatura, la decomposizione, le transizioni di fase, i trattamenti di fusione e le composizioni possono essere analizzati rapidamente e completamente. Le caratteristiche del sistema facili da operare di superiore caricamento una risoluzione del bilanciamento nell'intervallo del nanogram (25 NG per un'area di misurazione di 5000 mg) e nell'alta stabilità a lungo termine. Inoltre, i sensori integrati tengono conto le misure sensibili di DSC con un'alta riproducibilità e le misure della capacità termica specifica. Queste funzionalità rendono allo STA 449 F1 Jupiter® uno strumento molto utile per l'analisi termica dei materiali nella ricerca, nello sviluppo e nell'assicurazione di qualità. La varietà di accessori facoltativi permette che il sistema sia regolato a molte circostanze differenti:

  • Varie fornaci che possono essere scambiate facilmente tramite l'operatore (o la doppia gru girante facoltativa per due fornaci)
  • Commutatore Automatico del campione (ASC) per fino a 20 campioni
  • Un sistema automatico di riempimento e dell'evacuazione (Autovac) e
  • Altri accessori quali i crogioli in moduli e materiali differenti sono disponibili.

Figura 1. Lo STA 449 F1 Jupiter® da NETZSCH

Unico per STA è il DSC (TM-DSC) temperatura-modulato. Per mezzo di un MS e/o di un FTIR-accoppiamento supplementari, lo STA 449 F1 Jupiter® può anche essere usato per identificare i gas rilasciati dal campione.

Analisi Termica Simultanea del Solfato Idrossilato del Ferro

Il solfato idrossilato del Ferro (Tecnico Di Assistenza (OH) COSÌ4) è un materiale di base possibile per la produzione delle particelle di ossido del ferro, che possono essere utilizzate come memorie magnetiche o nei ferrofluids. Figura 2 descrive i risultati di misura per un campione del Tecnico Di Assistenza (OH)4 COSÌ che sono stati ottenuti con uno STA accoppiato ad uno spettrometro di massa. Il campione (m.0 = 30,58 mg) è stato misurato in un'atmosfera dell'azoto (70 ml/min) ad una tariffa di riscaldamento di 20 K/min. Sotto 600°C, la misura di STA-MS mostra ad una perdita di massa in due tappe quale può essere attribuito alla separazione di acqua con un numero di massa di 18. Fra 600°C e 800°C, la separazione di anidride solforosa con un numero di massa di 64 e l'ossigeno con un numero di massa di 32 possono essere individuati. Il prodotto finale è FeO23 (ematite).

Figura 2. cambiamento Di Massa (TG), flusso di calore (DSC) e curve dello spettrometro di massa (numeri di massa 18, 32 e 64) di un campione del Tecnico Di Assistenza (OH)4 COSÌ

 

Durante i punti di massa-perdita, il segnale di DSC mostra due effetti endothermal con le entalpie di 246 J/g e di 1170 J/g.

Questo esempio illustra che le misure di STA-MS rendono le informazioni importanti circa comportamento e la composizione della temperatura, specialmente per i minerali.

Autori: Alexander Schindler e Jurgen Blumm
Sorgente: “Analisi Termica Simultanea del Solfato Idrossilato del Ferro„, nota di applicazione.

Per ulteriori informazioni su questa sorgente, visualizzi prego NETZSCH-Gerätebau Gmbh.

Date Added: Nov 2, 2009 | Updated: Jun 11, 2013

Last Update: 13. June 2013 23:17

Ask A Question

Do you have a question you'd like to ask regarding this article?

Leave your feedback
Submit