Grandi Giocatori nel Nanogame: Investimenti Importanti O Acquirenti di Opzione?

dal Professor Vincent Mangematin

Vincent Mangematin, Khalid Errabi, Caroline Gauthier, Grenoble Ecole de Management (GEMMA)
Autore Corrispondente: vincent.mangematin@grenoble-em.com

Le Nanotecnologie sono vedute come avendo il potenziale di rivoluzionare molti campi scientifici e molte industrie, in particolare promuovendo la convergenza fra i settori orientati verso la tecnologia precedentemente distinti1. Queste aspettative non sono solamente circa la creazione dei campi scientifici, ma egualmente interessano l'emergenza dei nuovi mercati e la partecipazione delle ditte in prodotti basati a nanotecnologia di sviluppo e dei trattamenti per tali servizi. Contrariamente alle biotecnologie, che sono organizzate intorno ai processi di sviluppo della droga, i cambiamenti connessi con le nanotecnologie pricipalmente interessano la loro introduzione nei prodotti attuali o nei trattamenti2,3. Le Grandi ditte che già hanno prodotti nei servizi possono avere un vantaggio competitivo nell'aggancio in nanotecnologie: questo documento analizza che strategie tali grandi ditte adottano per investire in nanotecnologie.

Le Nanotecnologie ridefiniscono le industrie attuali e le allineano nelle nuove combinazioni: i cambiamenti già in corso comprendono la fusione della microelettronica e della biotecnologia e del nanoelectronics e della chimica. Questa ridefinizione può combinare due aspetti di innovazione - migliorando le competenze basate su conoscenza e su esperienza del bene immobile come pure distruggendo le competenze con la forzatura del rinnovo della base di conoscenza della ditta4. In un tal contesto5 - dove le tecnologie stanno emergendo, i servizi sono nascenti ed incertezza alti- che cosa determina le grandi ditte per investire in nanotecnologie? Quanto intenso la loro partecipazione sarà? Come le loro basi di conoscenze si evolveranno nel trattamento?

In questo articolo, indirizziamo queste domande esaminando le modalità di grandi esecutori di R & S investire nelle tecnologie convergenti e specificamente i reticoli della partecipazione costante in nanotecnologie. Per agire in tal modo, abbiamo sviluppato un database delle ditte coinvolgere in nanotecnologie. Usiamo una strategia di ricerca convalidata basata sulle parole chiavi6 per estrarre le informazioni sulle pubblicazioni e sui brevetti di nanotecnologia - da ISI/web di Scienza e PatStat rispettivamente - in modo da identificare le ditte che hanno pubblicato e/o brevettato in nanotecnologie, che comprende circa 15.000 ditte fra 1996 e 2008. La Nanotecnologia è definita come la capacità di manipolare gli elementi al nanoscale.

Per identificare le grandi ditte stabilite, mettiamo a fuoco sui gruppi che appartengono nel 2008 alla lista dei 1.400 più grandi esecutori di R & S universalmente (sorgente: DTI, IL REGNO UNITO). Fra i 1.400 gruppi, 768 hanno pubblicato o brevettato in nanotecnologia fra 1998 e 2006. Cima Questi 768 che esegue i gruppi contiene 2.980 consociate che sono attive in nanotecnologie. Abbiamo scaricato ed analizzato tutti i loro brevetti in modo da caratterizzare la loro base di conoscenza e le variabili stabilite di diversità per misurare la larghezza delle attività della R & S di questa ditta basate sulla Classificazione dell'Ufficio Brevetti degli STATI UNITI. Le attività di R & S specializzate in nanotecnologie sono state identificate così e la proporzione di attività Nane di R & S fra tutte le attività di R & S ha analizzato l'altro tempo.

Attraverso l'intero periodo, le nanotecnologie sono rimanere marginali nei portafoglii di brevetto di grandi ditte. Ciò è dovuto l'elasticità delle loro traiettorie tecnologiche stabilite (come rivelatore dai loro portafoglii di brevetto) come pure le loro strategie di base di concentrazione sulle loro attività principali e dell'estrazione del valore economico dalla loro base di conoscenza attuale. I Grandi esecutori di R & S tendono ad investire in un piccolo numero di società consociate per preparare per la loro evoluzione verso le nanotecnologie. Queste consociate non sono dedicate alle nanotecnologie. Ibridano generalmente le nanotecnologie con la loro base di conoscenza attuale, indirizzante i servizi attuali. Due reticoli differenti possono essere riconosciuti: in alcune società (pricipalmente quelle nelle industrie alta tecnologie - TIC, Biotech, Ecc.), le nanotecnologie sono sviluppate per sviluppare una competenza in nanotecnologia e per progettare, produrre o vendere i prodotti del nanotech. In altri (normalmente nelle industrie più tradizionali) le nanotecnologie sono ibridate con altre tecnologie quali agro alimento, chimica o i tessuti. Le Nanotecnologie sembrano essere una tecnologia per tutti gli usi che può essere ibridata con altri campi tecnologici per indirizzare i servizi attuali attraverso le innovazioni perturbarici. Le innovazioni di Nanotecnologia sono state incluse in prodotti attuali o nei trattamenti, all'interno dei modelli aziendali attuali, ma anche - come in caso della TIC e (in misura inferiore) di Biotech - i nuovi modelli aziendali possono emergere, in base alle applicazioni che comprendono le nanotecnologie.

Imvolvement Costante in Nanotecnologie

Gli studiosi del Management dell'innovazione descrivono generalmente il reticolo delle innovazioni incrementali e radicali alternanti che stimolano l'emergenza delle nuove tecnologie7-9. Durante le fasi rapide di cambiamento, i nuovi assunti superano i beneficiari che, secondo Henderson10, tendono sotto-ad investire nell'innovazione radicale mentre cadono nelle rigidità di memoria delle trappole e della fronte di taglio di competenza. Tuttavia, le grandi ditte dei beneficiari sono spesso responsabili di considerevoli numeri delle innovazioni e Rosembloom11 e Cattani12 hanno esaminato le modalità in cui iniziano le innovazioni radicali ed hanno indicato come possono adattarsi e sopravvivere a e perfino riacquistano gli alti livelli di rendimento del mercato. Quale sono le situazioni in cui i beneficiari superano le partenze nell'introdurre le innovazioni radiali?

Quando le tecnologie nascenti emergono per sfidare quei esistenti, l'incertezza aumenta e le possibilità di previsione sono diminuite. Nei servizi altamente turbolenti che seguono, i beneficiari possono produrre l'innovazione radicale con pre-adattamento. Differenziando la loro base di conoscenza, possono creare i semi di capacità di assorbimento nei campi differenti, aumentando le loro capacità di pre-adattamento, rinforzando la loro capacità di identificare la promessa dei campi scientifici e tecnologici e definitivo l'ibridazione della loro base di conoscenza con i flussi di conoscenza nuova.

Come tecnologia convergente, la nanotecnologia presenta le caratteristiche interessanti: è un'innovazione radicale (che è così parzialmente competenza che distrugge) ma allo stesso tempo, eredita dalle sue tecnologie del genitore e principalmente piombo alle innovazioni trattate. La Nanotecnologia è la tecnologia recentemente pubblicizzata ed i poteri pubblici stanno investendo in nanotecnologie, stimolando la formazione di cluster, sovvenzionando ricerca e ditte incoraggianti che investono in nanotecnologie. Le Ditte stanno venendo dalle industrie differenti stanno trasformando la microelettronica nel nanoelectronics, la biotecnologia nella nanobiotecnologia Ecc., generando l'alte incertezza e turbolenza. Mettendo A Fuoco su questo potenziale emergente per le innovazioni radicali basate sulle tecnologie convergenti, analisi di questo documento come le grandi ditte investono in nanotecnologie. Quale sono le modalità e come le capacità di pre-adattamento si sviluppano?

Poichè le nanotecnologie sono emerso soltanto molto recentemente, è difficile da valutare la prestazione delle ditte in questione come Nesta13 ha fatto per le più grandi società per azioni della fabbricazione del mondo. Quindi mettiamo a fuoco sulle modalità tenute per partecipare alle nanotecnologie. Operazionalizziamo la nozione di pre-adattamento come il grado di brevetto di nanotecnologia all'interno della base di conoscenza costante. Definiamo l'Intensità in nanotecnologia come la proporzione di brevetto di nanotecnologia all'interno della base di conoscenza della ditta, che contrassegniamo l'Intensità in nanotecnologia le misure di Questa variabile le dimensioni a cui le nanotecnologie “stanno fornendo„ la base di conoscenza costante ed il grado a cui danneggiano la sua struttura del portafoglio di brevetto. La nanotecnologia Bassa di mezzi di nanointensity rimane marginale alla base di conoscenza di una ditta, mentre l'alto nanointensity descrive le ditte che sono “nanodedicated„.

A Seguito dello studio finalizzato di Corning proposto da Cattani12, possiamo identificare le variabili differenti che influenzano il grado della ditta di partecipazione in nanotecnologia. Sulla Base della ricerca attuale in biotecnologia (Nesta, 2008), in primo luogo consideriamo la diversità della conoscenza come variabile di tasto. Quando la diversità è abbastanza grande, la larghezza della base di conoscenza della ditta è estesa, aumentando le sue probabilità di cattura delle nanotecnologie a bordo in futuro prossimo. Tuttavia, la proporzione di nanotecnologia ancora sarà bassa, dato come la maggior larghezza della base di conoscenza, in modo dalla diversità deve essere moderata dalla dimensione della base di conoscenza.

Proposta 1: Più grande Knowledge Base della Ditta, Più Alto il Nanointensity, Moderato dalla Dimensione della Ditta

I Beneficiari pre-adattano le nanotecnologie e già hanno sviluppato la loro base di conoscenza e competenze tecnologiche. Le Ditte che ibridano le nanotecnologie con la loro base di conoscenza attuale non sono dedicate alle nanotecnologie: già avranno un registro della ricerca che il loro portafoglio di brevetto aveva strutturato l'pre-adattamento costante. Quando la larghezza della base di conoscenza è analizzata al livello imprenditoriale, è basata sulla dimensione e sulla diversità della base di conoscenza. Tuttavia, la diversità interna non è il solo modo aumentare la capacità di una ditta di assorbire la conoscenza. Le ditte allo studio tutte appartengono ai gruppi e, in base ai modi che circolazione di conoscenza è organizzata all'interno del gruppo14, la larghezza della base di conoscenza può essere considerato non solo al livello ma invece al livello di gruppo. Possiamo supporre che più grande il gruppo, più alta la diversità e più probabili le consociate sarà specializzato. Quindi, la proposta 2 suggerisce che la dimensione del gruppo influenzi positivamente il livello di nanointensity alla consociata impegnata nella ricerca in nanotecnologia.

Proposta 2: Più Grande la Dimensione del Gruppo, Maggior il Nanointensity

Quando la società consociata è all'interno di un cluster specializzato in nanotecnologia15,16, la prossimità geografica con altri attori addetti in nanotecnologia può aumentare la partecipazione delle ditte nel nanoresearch. Possiamo anche proporre così quello:

Proposta 3: Le Ditte Situate All'interno di Nanoclusters hanno Maggior Nanointensity che quelli Esterno Nanoclusters

A Seguito sia di Cohen che Levinthal17 e Cattani12, possiamo supporre che la capacità di assorbimento e di pre-adattamento è collegata molto attentamente. Per aumentare la capacità e l'pre-adattamento di assorbimento, le ditte investono dentro e sono attive nella ricerca di scienza di base.

Proposta 4: Le Ditte che Realizzano la Ricerca di Base hanno Maggior Nanointensity

Per Concludere, come Cattani12, le ditte possono adattare la loro strategia. Mentre il loro contesto cambia, l'interesse dentro verso le nanotecnologie può essere più visibile nel periodo recente. Mentre la nanotecnologia diventa più alla moda, le strategie costanti cambianti possono trasformare le loro traiettorie della ricerca. Sono i fattori determinanti del nanointensity durante il periodo di pre-adattamento simile a quelli dei la maggior parte periodo recente? Come la base di conoscenza costante trasforma mentre la nanotecnologia matura?

Proposta 5: I fattori determinanti del nanointensity nel periodo recente sono differenti dai fattori determinanti per l'intero periodo

La Nanotecnologia presenta i reticoli specifici dello sviluppo, essendo principalmente un affare di grandi ditte. L'Investimento principalmente è fatto dai grandi gruppi, ma gli investimenti dai più grandi spendaccioni mondiali di R & S rimangono marginali e sono principalmente ditte incanalate via alcune delle loro consociate di medie dimensioni.

Specificità delle Nanotecnologie

Le Nanotecnologie sono le tecnologie recentemente pubblicizzate, attirando sia il pubblico che l'investimento privato nella R & S. Gli Attori - sono ditte, università, laboratori di ricerca o poteri pubblici - stanno formando le aspettative circa la loro capacità di creare non appena i nuovi campi scientifici ma anche nuovi mercati, prevedenti che gli utili siano generati per le ditte che prodotti e prodotti e trattamenti del mercato basati sulle nanotecnologie. Tale promessa è basata su capacità di nanotecnologie di ridefinire le industrie attuali, con le nuove combinazioni, fondendo la microelettronica e biotecnologia, nanoelectronics e chimica, Ecc.

Il numero delle richieste di brevetto di nanotecnologia sta sviluppando universalmente, con circa 200.000 richieste di brevetto (famiglia allargata livellata). Ma il numero delle ditte in questione nei brevetti di riempimento e di nanotecnologie rimane basso, a soltanto circa 10.000. Un Terzo (2.986) di quelli è società consociate dei 1.400 più grandi spendaccioni di R & S, illustranti il ruolo chiave di grandi esecutori di R & S in nuova tecnologia. Tuttavia, ancora rappresentano soltanto una proporzione marginale (4%) di consociate di questi gruppi e la nanotecnologia ancora rappresenta soltanto un elemento limitato nelle loro basi di conoscenze - ma fra loro, file un terzo delle richieste di brevetti di totale in nanotecnologie. Così possiamo dire che la nanotecnologia sta sviluppandosi in seno alle grandi ditte ed anche se rimane marginale nella base di conoscenza globale, ci sono altamente gli sviluppi concentrati in seno ad un piccolo numero di società.

Le Nanotecnologie compaiono come nuovo modo diffondere e creare il valore dalle nuove tecnologie, Confrontare alle biotecnologie - che sono state sviluppate dalle piccole imprese e sono state commercializzate con le alleanze fra le partenze e le grandi ditte vicino al servizio - nanotecnologie sono diventate e commercializzate dalle stesse ditte che poi le incassano nei prodotti e nelle unità attuali. Mentre l'pre-adattamento è sembrato marginale in biotecnologie (mentre la prospezione è stata realizzata) dalle piccole imprese, diventa centrale quando le nuove tecnologie devono essere ibridate all'interno di conoscenza attuale.

In nanotecnologie, le grandi ditte stanno investendo nell'pre-adattamento per accelerare lo sviluppo delle nuove tecnologie quando i servizi emergono. Il Trasferimento di tecnologia non è più un'emissione centrale, poichè la cooperazione fra le grandi ditte ed i produttori di R & S (se privato o organismi di ricerca pubblici) è stata solitamente a lungo sistematica. l'Pre-Adattamento e migliorare la portata della conoscenza sono fattori critici diventanti per la consolidazione dell'innovazione basata sull'ibridazione fra la base di conoscenza e le nuove tecnologie attuali. Sorprendente, sembra che l'ibridazione pricipalmente sia basata sullo smobilizzo di conoscenza interna - nè ruoli significativi geografici del gioco di dimensione del gruppo nè di prossimità in nanointensity aumentante.

In una tale situazione, dove l'pre-adattamento è critico, gli ordini pubblici dovrebbero mirare a stimolare la ricerca intorno alle nanotecnologie, ma evitano sopra messa a fuoco su loro specificamente: come tecnologie per tutti gli usi, le nanotecnologie devono essere fuse con conoscenza attuale. La capacità e l'esperienza di Ricerca di base rimangono chiave, aumentare la capacità di assorbimento. Quindi, gli ordini pubblici devono parallelizzare le ditte nel loro investimento per tutti gli usi della tecnologia, supportando la ricerca di base e la collaborazione con le università e gli organismi di ricerca.


Riferimenti

  1. Rocco M., Bainbridge WS (Eds.). 2007. Nanotecnologia: Implicazioni Sociali. Springer: Dorsdrescht
  2. Rothaermel FT, Thursby M. 2007. Il Nanotech Contro la Rivoluzione di Biotech: Sorgenti di Produttività nella Ricerca Costante Incombente. Politica della Ricerca 36(6): 832-849
  3. Zucker LG, SIG. di Darby, Furner J, Liu RC, MA H. 2007. Minerva Ha Sciolto: Azioni di Conoscenza, Flussi di Conoscenza e Produzione di Conoscenza Nuova. Politica della Ricerca 36(6): 850-863
  4. Linton JD, ST 2008 di Walsh. Accelerazione ed Estensione di Riconoscimento di Opportunità per le Nanotecnologie ed Altre Tecnologie di Emergenza. Neue Technologien del andere del und di Nanotechnologie della pelliccia di Gelegenheiten del unternehmerischer di Wahrnehmung del der di Erweiterung del und di Beschleunigung. 26(1): 83-99
  5. Loveridge D, Dewick P, Randles S. 2008. Tecnologie Convergenti al Nanoscale: La Fabbricazione di un Mondo Nuovo? Analisi delle Tecnologie & Gestione Strategica 20(1): 29-43
  6. Mogoutov A, Kahane B. 2007. Strategia di Ricerca di Dati per l'Emergenza di Scienza e Tecnologia: Una Query Evolutiva ed Evolutiva per Tenere La Carreggiata di Nanotecnologia. Politica della Ricerca 36(6)
  7. Abernathy WJ, Utterback J. 1978. Reticoli di Innovazione Industriale. Rassegna 80 di Tecnologia: 41-47
  8. Anderson P, Tushman ML. 1990. Discontinuità Tecnologiche e Progettazioni Dominanti: Modelli Ciclici di Cambiamento Tecnologico. Scienze amministrative 35(4) Trimestrale: 604-633.
  9. Tushman M., Anderson P. 1986. Discontinuità Tecnologiche ed Ambienti Organizzativi. Scienze amministrative 31 Trimestrali: 439-465
  10. RM di Henderson. 1993. Underinvestment ed Incompetenza come Risposte ad Innovazione Radicale: Prova dall'Industria Fotolitografica della Strumentazione di Allineamento. Giornale del BORDO di Economia 24(2): 248-270
  11. Rosenbloom RS. 2000. Capacità di Direzione e Cambiamento Tecnologico: La Trasformazione dell'Ncr nell'Era Elettronica. Giornale Strategico 21 della Gestione: 1083-1103
  12. Cattani G. 2006. Pre-Adattamento, Speciazione ed Emergenza Tecnologici delle Nuove Tecnologie: Come Corning Ha Inventato e Sviluppato le Fibre Ottiche. Cambiamento Industriale e Corporativo 15(2): 285-318
  13. Nesta L. 2008. Conoscenza e Produttività nel Largest Manufacturing Corporations del World. Giornale di Comportamento & dell'Organizzazione Economici 67 (3-4): 886-902
  14. Birkinshaw J. 2002. Reti Interne di Gestione di R & S in Ditte Globali - Che Specie di Conoscenza È Implicata? Prospettiva 35(3): 245-267
  15. Bozeman B, Laredo P, Mangematin V. 2007. Comprensione l'Emergenza e della Distribuzione di Politica della Ricerca “Nana„ di S&T. 36(6): 807-812.
  16. Mangematin V, Rieu C. 2010. I Fattori Determinanti di Crescita A Carattere Scientifico del Cluster: Il Caso di Nanotecnologia. Serie del documento di lavoro di RMT
  17. Cohen WM, Levinthal DA. 1990. Capacità di Assorbimento, una Nuova Prospettiva di Apprendimento ed Innovazione. Scienze amministrative 35 Trimestrali: 128-152

Copyright AZoNano.com, MANCEF.org

Date Added: Nov 30, 2010 | Updated: Jun 11, 2013

Last Update: 14. June 2013 04:16

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this article?

Leave your feedback
Submit