Scienza di Riunione di Arte al UCLA - Notizia

I professor del UCLA, i media e l'artista netto Port Victoria Vesna e il nanoscience James Gimzewski pionieristico, ora hanno un progetto approfondito, “nano,„ sulla visualizzazione al Museo della Contea di Los Angeles della Galleria dei Bambini del Boone dell'Arte. La mostra libera presenta il mondo del nanoscience con un'esperienza estetica partecipe e funziona fino al 6 settembre 2004.

La mostra cerca di fornire una maggior comprensione di come l'arte, la scienza, la cultura e la tecnologia si influenzano. Gli spazi Modulari e empirici facendo uso delle tecnologie di computazione incluse impegnano tutti sensi provocare una più vasta comprensione del nanoscience e delle sue ramificazioni culturali. Le varie componenti “di nano„ sono destinate per immergere l'ospite negli spostamenti radicali del disgaggio e dei modi sensitivi che caratterizzano il nanoscience, che lavora al disgaggio di un bilionesimo di un metro. I Partecipanti possono ritenere cui è come di manipolare gli atomi uno per uno e le strutture del nano-disgaggio di esperienza impegnandosi nelle attività difabbricazione.

Nella zona centrale della mostra, gli ospiti entrano nella grande Cella Interna, in cui interagiscono con i moduli molecolari attraverso le loro mani e piedi come pure tramite i loro occhi ed orecchie. Con appena le loro ombre, possono manipolare e rimodellare le immagini aggettanti su grande scala di un modulo particolare della molecola del carbonio, conosciuto comunemente come “un buckyball.„ Egualmente incontrano pubblico le palle robot gestite atomi, o “,„ che vagano i suoni dell'alta tonalità del progetto e dello spazio, emulanti gli atti fisici delle celle.

Per rinforzare la comprensione del disgaggio nano, un impianto connette al trattamento della creazione recente di una mandala della sabbia a LACMA, da una visualizzazione del nano-disgaggio di un granulo della sabbia alla mandala completata del otto-piede (un diagramma cosmico e un simbolo rituale dell'universo, utilizzati nel Buddismo e nell'Induismo).

Gli Ospiti possono incontrare il Tunnel di Quantum, in cui le immagini delle loro fronti di taglio sono aggettate su due pareti avversarie. Quando gli ospiti nell'uno o l'altro di questi spazi attivano una macchina fotografica, le loro immagini sono catturate ed aggettate sulla parete vicina. Mentre si muovono tramite il corridoio connettente verso l'estremo opposto, le due immagini aggettanti sono giustapposte e sono distorte. Quando un altro ospite attraversa il corridoio, le immagini facciali di nuovo sono disturbate ed alterate, fratturato nelle particelle e nelle onde.

Lo studio di arte di LACMALab permette che gli ospiti usino i materiali espandibili per le attività messe a fuoco come fabbricazione dei modelli molecolari. Inoltre, gli ospiti sono invitati “a dissipare„ nello spazio, facendo uso di un programma e di uno strumento di avanguardia di progettazione del computer, creati da Steven Schkolne a Caltech, che traduce i movimenti fisici in immagini 3-D virtuali. Il mondo naturale ed il visualizzatore digitale si fondono in questa prospezione della cristallografia, creante uno spazio comune in cui i visualizzatori avvertono le proprietà fisiche oltre i mezzi visivi tradizionali.

Gennaio 2004 Inviato

Date Added: Jan 28, 2004 | Updated: Jun 11, 2013

Last Update: 12. June 2013 10:24

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this article?

Leave your feedback
Submit