Newsletters
Posted in | Calorimeters

Calorimetro di Scansione Differenziale di Netzsch DSC 204 F1 Phoenix

Calorimetro di Scansione Differenziale di Netzsch DSC 204 F1 Phoenix

Il Premio versatile DSC 204 F1 Phoenix® affascina con il suo concetto unico: tutte le componenti operative essenziali sono integrate nello strumento e le adjunte facoltative possono essere installate in qualunque momento sul sito.

La cella di misura di DSC consiste di un blocchetto cilindrico dell'argento della alto-conducibilità con una serpentina di riscaldamento incassata per la vasta simmetria termica (simmetria 3D) nella camera del campione, le porte di raffreddamento per azoto liquido o il raffreddamento a aria compresso e un anello di raffreddamento per connessione del intracooler (anche con azoto liquido simultaneo che si raffredda). La costruzione impermeabile al gas ed i regolatori integrati di portata in peso per la purga ed i gas protettivi concedono accoppiarsi ad un FTIR o ad un MS per l'analisi di gas.

I sensori Cambiabili sono adeguati alle loro mansioni:

  • Con la sui piastra portante d'argento a forma di disco e thermosensors supersensitive della costantana del nichel-cromo, il Tau-Sensore offre un ad alto livello della sensibilità calorimetrica con le costanti di tempo estremamente brevi del segnale di soltanto 0,6 secondi, che garantisce la buona separazione di sovrapposizione degli effetti termici.
  • Il µ-Sensore corrisponde fuori al suo ad alto livello della sensibilità calorimetrica, mai prima raggiunto con un DSC. Per esempio, è estremamente ben adattato per le applicazioni farmaceutiche con i piccoli pesi del campione.

Le estensioni Importanti del hardware gradiscono il commutatore automatico del campione (ASC) per fino a 64 campioni ed i crogioli di riferimento, la nuova UV-estensione per i pacchetti software e photocalorimetry quali BeFlat® per un riferimento ottimizzato o la modulazione facoltativa della temperatura del segnale di DSC (TM-DSC) rendono al DSC 204 F1 Phoenix® il sistema di DSC più versatile per la ricerca & lo sviluppo, assicurazione di qualità, l'analisi dell'errore e l'ottimizzazione trattata sul servizio oggi.

Polimeri - Fabbricazione del Polimero

Il Polietilene è un prodotto termoplastico che è utilizzato estesamente in una vasta gamma di generi di consumo. Più Di 60 milioni di tonnellate di polietilene è prodotto ogni anno attraverso il globo. Questo prodotto è prodotto con polimerizzazione dell'etano, ma può anche essere creato con coordinamento dello ione, polimerizzazione anionica e polimerizzazione radicale. Ciò è perché il ethene non ha alcuni gruppi del sostituente che influenzino la stabilità della testa della propagazione del polimero. Ciascuno di questi metodi provoca un tipo differente di polietilene.

Strumentazione e Condizioni di Prova

Lo strumento utilizzato era il DSC 204 F1Phoenix®. Le condizioni di prova sono elencate qui sotto:

Gamma di Temperature -20… 200°C
Tariffe di raffreddamento/di Riscaldamento 10 K/min
Atmosfera Azoto a 20 ml/min
La massa del Campione 6,59 mg
Crogiolo Al, coperchio penetrante

Risultati

Il calore specifico del materiale di riferimento standard 1484 (polietilene lineare) è stato misurato durante i due riscaldamenti.

La differenza fra i risultati nei primi e secondi riscaldamenti cioè nella regione solida, è a causa dei cambiamenti nella cristallinità del campione. Cioè se il campione ha più cristallinità, quindi la capacità termica sia più basso. Sopra il picco di fusione, il calore specifico dei primi e secondi riscaldamenti è analogo, poichè non c'è effetto della cristallinità.

Other Equipment by this Supplier