Analizzatore del Termale della Bilancia F1 di Netzsch TG 209

Analizzatore del Termale della Bilancia F1 di Netzsch TG 209

Caratterizzazione Più Veloce e più completa dei materiali

Basato sopra in 50 anni di esperienza in termogravimetria, NETZSCH ha sviluppato la Bilancia F1 di TG 209 della termobilancia®. Questo strumento permette le analisi di essere effettuato ancora più velocemente, più esattamente ed attraverso una gamma di temperature estesa.

Due Volte velocemente per mezzo di BeFlat®

Contrariamente ad altre termobilance, nessuna determinazione che richiede tempo del riferimento deve normalmente essere effettuata con la Bilancia F1 di TG 209® prima di una misura. La funzione unica di BeFlat® della Bilancia compensa automaticamente tutti i fattori esterni che influenzano la misura. Ciò taglia le ore di lavoro da fino a 50%, lasciando più tempo a disposizione, per esempio, per ulteriori misure.

20 volte più velocemente dovuto le alte tariffe di riscaldamento

Il cuore della Bilancia F1 di TG 209® è la micro fornace fatta di ceramica ad alto rendimento. Non solo tiene conto un'più ampia gamma di temperature del campione fino a 1100°C, ma anche le tariffe di riscaldamento di fino a 200 K/min. L'utente può ricevere così i risultati dell'analisi - anche all'più alta temperatura - in alcuni minuti, cioè 20 volte più velocemente di per altre termobilance.

Caratterizzazione Più completa e più veloce da c-DTA® brevettato

Con la Bilancia F1 di TG 209®, la temperatura del campione è misurata direttamente. Le reazioni Ende ed exothermal possono ora essere individuate e manifestazione, per esempio, il punto di fusione del campione, nella valutazione. Ciò rende considerevolmente più informazioni sul comportamento del campione senza dovere effettuare ulteriori misure.

Ceramica Ad Alto Rendimento per una durata della vita lunga

La durata della vita di nuova, particolarmente fornace ceramica progettata - anche quando studianti i materiali che contengono le componenti corrosive - è più lungamente molte volte di quello delle termobilance convenzionali. L'analisi dei polimeri fluorati o clorurati non è quindi problema. I gas della purga e della reazione entrano nella direzione materiale e verticale. La Condensazione sulle componenti misura-pertinenti (supporti del campione) può quindi escludersi. Ciò non solo è delicata sul materiale, ma egualmente impedisce l'avvenimento dell'effetto di memoria temuto che può distorcere le misure successive nei sistemi convenzionali.

QMS 403 DAëolos®

Il TG 209 F1 Libra® può essere accoppiato allo Spettrometro Di Massa QMS 403 DAëolos del Quadruplo® e/o ad uno Spettrometro di FT-IR o aaGC-MS. I Gas rilasciati sono condotti via una riga heated del capillare o di trasferimento della silice fusa direttamente nell'analizzatore di gas, in cui i frammenti volatili possono essere individuati giù all'PPM-intervallo durante la decomposizione del campione.

Dati Tecnici Chiave

  • Gamma di Temperature: RT a 1100°C al campione
  • Temperatura Massima della fornace: >1100°C
  • Riscaldando e tariffe di raffreddamento: 0,001 K/min a 200 K/min
  • Tempo di Raffreddamento: 12 minuto (1100°C a 100°C)
  • Ampio campo di misura: mg 2000
  • Risoluzione: 0,1 µg
  • Volume del crogiolo del Campione: µl fino a 350
  • Atmosfere: inerte, ossidarsi, diminuente, elettricità statica, dinamica
  • assembly Vuoto-Stretto: fino a 10-2 mbar (1 PA)

Mattoni dell'Argilla

I mattoni dell'Argilla sono articoli che sono prodotti ad un su scala commerciale e quindi, i costi devono attenersi ad un minimo. Di Conseguenza, soltanto localmente le argille disponibili sono
impiegato. Il tenore di minerale delle materie prime può essere miscele delle ceramiche vetrificate, dei illites, della montmorillonite, della clorite, del quarzo Ecc. Dopo la formazione e l'essiccamento, il mattone crudo è infornato in forni fino a 1000°C alla sua consistenza definitiva. Gli additivi egualmente sono inclusi Spesso come segatura o il polistirolo per aumentare la porosità dei mattoni dell'argilla. L'inquinamento di produzione del mattone può dipendere molto su dalla materia prima usata. Non solo l'emissione della CO2, del CO, del NOx, ma anche dell'emissione dell'HF e del SO2 deve essere considerata e limitata dalle soluzioni primarie (ottimizzazione del trattamento di infornamento, degli additivi Ecc.) o dalle procedure secondarie (filtro dalla polvere, filtro Ecc. dal fluoro).

Strumentazione e Condizioni di Prova

Lo strumento utilizzato era il TG 209 F1- QMS 403 Aëolos®. Le condizioni di prova sono elencate qui sotto:

Gamma di Temperature RT… 1000°C
Tariffe di Riscaldamento 10 K/min
Atmosfera Aria a 40 ml/min
La massa del Campione 21,7 mg
Crogiolo Allumina
Sensore Tipo Platinel di TG

Risultati

Le Piccole quantità di fluoro sono spesso presenti in materiali dell'argilla che sono utilizzati nella produzione del mattone. Facendo Uso dello spettrometro di massa o di FTIR individuare l'HF o il fluoro è difficile, perché queste miscele sono presenti soltanto nelle tracce.

Il Fluoro ha il numero di massa 19 e numero di massa 20 di HF. Questi numeri di massa accadono quando un gran quantità di acqua è rilasciato dovuto la formazione dell'isotopo di ossigeno 18 (H218 O +, 20amu) e di H3O+ (19amu). L'argilla di mattone misurata mostra l'evoluzione di fluoro circa a 380°C e a 800°C (temperature di punta) incriminati dal numero di massa 19 e da nessun correspondend ad alta intensità dell'acqua di rappresentazione di numero di massa 18.

Other Equipment by this Supplier