Nuovo Supporto di Memorizzazione di Memoria che Può Imballare Migliaia di Periodi Più Dati

Published on June 4, 2009 at 9:13 AM

Quando si tratta di archiviazione di dati, la densità e la durevolezza si sono mosse sempre nelle direzioni opposte - maggior la densità più breve la durevolezza. Per esempio, le informazioni scolpite in pietra non sono dense ma possono durare migliaia di anni, mentre gli odierni chip di memoria del silicio possono tenere le loro informazioni per soltanto alcune decadi. I Ricercatori con il Dipartimento Per L'Energia di Stati Uniti il Laboratorio Nazionale del Lawrence Berkeley (Laboratorio di Berkeley) e l'Università di California (UC) Berkeley hanno fracassato questa tradizione con un nuovo supporto di memorizzazione di memoria che può imballare migliaia di periodi più dati in un pollice quadrato di spazio che i chip convenzionali e conserva questi dati per più di miliardo anni!

Il nanoscale che l'unità di memoria elettromeccanica può scrivere/che ha letto i dati basati sulla posizione di una nanoparticella del ferro in un nanotube del carbonio. Qui le unità di memoria video una sequenza binaria 1 0 1 1 0. Credito: Cortesia del Gruppo Di Ricerca Di Zettl, del Laboratorio Nazionale di Lawrence Berkeley e dell'Università di California a Berkeley

“Abbiamo sviluppato un nuovo meccanismo per archiviazione digitale di memoria che consiste di una navetta cristallina di nanoparticella del ferro unita all'interno della cavità di un nanotube multiwalled del carbonio,„ abbiamo detto il fisico Alex Zettl che piombo questa ricerca. “Con questa combinazione di nanomaterials e di interazioni, abbiamo creato un'unità di memoria a che caratterizza sia la densità ultraelevata che le vite lunghe ultra ed a cui può essere scritto e leggere dal usando le tensioni convenzionali già disponibili nell'elettronica digitale.„

Zettl, uno di primi ricercatori del mondo nei sistemi e nelle unità del nanoscale, tenute congiunge le nomine con Divisione di Scienze dei Materiali del Laboratorio di Berkeley (MSD) ed il Dipartimento di Fisica a Uc Berkeley, in cui è il Direttore del Centro dei Sistemi Integrated Nanomechanical. È l'autore principale di un documento che è stato pubblicato online dalle Lettere Nane aventi diritto: “Trasporto Di Massa Reversibile di Nanoscale per la Memoria Archivistica.„ Co-Creando il documento con Zettl erano Gavi Begtrup, Gannett e Tom Yuzvinsky, tutti i membri del suo gruppo di ricerca, più Vincent Crespi, un teorico a Penn State.

La domanda sempre crescente di memoria numerica dei video, delle immagini, della musica e del testo richiede i supporti di memorizzazione che imballano sempre più più dati sui chip che continuano restringersi nella dimensione. Tuttavia, questa domanda funziona nel forte contrasto alla cronologia di archiviazione di dati. Confronti le sculture di pietra nel tempio Egiziano di Karnak, che memorizzano circa due bit dei dati per pollice quadrato ma può ancora essere letto dopo quasi 4.000 anni, ad un DVD moderno che può memorizzare 100 miliardo) bit di giga (dei dati per pollice quadrato ma probabilmente rimarrà leggibile per non non più di 30 anni.

“Interessante,„ ha detto Zettl, “il Libro del Giudizio, la grande indagine dell'Inghilterra ha incaricato da William il Conquistatore nel 1086 e scritto su velina, è sopravvissuto a in 900 anni, mentre il Progetto 1986 di Giudizio universale di BBC, multimedia esamina la tracciatura del 900th anniversario del Libro originale, la migrazione richiesta dai laserdiscs ad alta densità originali in due decadi a causa dell'errore di media.„

Zettl ed i suoi collaboratori potevano a cronologia di archiviazione di dati del dollaro creando un sistema di memoria programmabile che è basato su un parziale mobile una nanoparticella del ferro, circa 1/50,000th la larghezza dei capelli umani, che in presenza di una corrente elettrica di bassa tensione possono essere avanti e indietro mosso dentro un nanotube vuoto del carbonio con precisione notevole. La posizione della navetta dentro il tubo può essere letta fuori direttamente via una misura semplice della resistenza elettrica, permettendo che la navetta funzioni come elemento di memoria non volatile con potenzialmente le centinaia di stati binari di memoria.

“La memoria della navetta ha domanda di archiviazione di dati archivistica con densità di informazioni su quanto bit un trilione per pollice quadrato e stabilità termodinamica al di sopra di un miliardo anni,„ Zettl ha detto. “Ancora, mentre il sistema è naturalmente chiuso ermeticamente, assicura la sua propria protezione contro contaminazione dell'ambiente.„

La bassa tensione elettrica scrive/capacità colte dell'elemento di memoria in questa unità elettromeccanica facilita l'integrazione su grande scala e dovrebbe portare all'incorporazione facile negli odierni sistemi di trattamento del silicio. Zettl crede che la tecnologia potrebbe essere sul servizio nei due anni successivi ed il suo impatto dovrebbe essere significativo.

“Sebbene vero l'archiviazione sia i beni globali di intero sistema di memoria, il primo requisito è che il meccanismo di fondo di memorizzazione dei dati per i diversi bit deve esibire molto più lungamente un tempo della persistenza della vita preveduta dell'unità risultante,„ lui ha detto. “Una singola vita del bit al di sopra di miliardo anni dimostra che il nostro sistema ha il potenziale di memorizzare attendibilmente le informazioni per tutta la cronologia genealogica archivistica desiderata pratica.„

Il nanotube multiwalled del carbonio e la navetta qui acclusa di nanoparticella del ferro sono stati sintetizzati ad un singolo punto via la pirolisi di ferrocene in gas dell'argon ad una temperatura Centigrado di 1.000 gradi. Gli elementi di memoria del nanotube poi sono stati dispersi in modo ultrasonico in isopropanolo e sono stati depositati su un substrato. Un microscopio elettronico della trasmissione ha fornito la rappresentazione ad alta definizione in tempo reale mentre l'unità di memoria era in funzione. Nelle prove di laboratorio, questa unità ha soddisfatto tutte le richieste essenziali di archiviazione digitale di memoria compreso la capacità di sovrascrivere i vecchi dati.

“Crediamo i nostri presente elettromeccanici del sistema di memoria del nanoscale una nuova soluzione alla sfida di archiviazione di dati archivistica di densità ultraelevata,„ Zettl ha detto.

Last Update: 17. January 2012 00:31

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit