Riferisca Esamina le Opportunità per Vari Metalli nell'Industria di Photovoltaics

Published on June 24, 2009 at 8:09 AM

NanoMarkets, un analista industriale principale basato qui, oggi ha annunciato la versione “dei Servizi dell'Indio per Photovoltaics.„ Questo rapporto è uno di una serie “Metalli di rapporti in PV„ che esaminano le opportunità per vari metalli nell'industria di photovoltaics. Questo rapporto contiene un'analisi e le proiezioni del mercato degli obiettivi indio-contenenti della polverizzazione, agli degli inchiostri basati a nanoparticella, dei sali per la deposizione galvanica e di altri materiali relativi basati sulla ricerca in corso di NanoMarkets sui materiali utilizzati in photovoltaics (PV). Ulteriori dettagli circa il rapporto sono disponibili a www.nanomarkets.net.

Il consumo di indio dall'industria di PV si svilupperà composto di dieci parti nel corso degli otto anni futuri--un tasso di accrescimento che è più veloce di quello ha preveduto per l'industria della visualizzazione, che è l'utente dominante di indio. La ricerca di NanoMarkets suggerisce che la quantità di indio usata per il photovoltaics raggiunga oltre 228 tonnellate metriche (MT) nel 2016.

Determinare questa crescita è lo spostamento a partire da silicio cristallino tradizionale (c-Si) PV verso le tecnologie di sottili pellicole di PV (TFPV), in particolare rame-indio-gallio-seleniuro (CIGS) PV. Delle circa 20 tonnellate di indio corrente consumate annualmente dall'industria di PV, più della metà di è usato per il livello dell'assorbitore di celle di PV di CIGS. NanoMarkets invitare la parte dei CIGS di indio PV-consumato per aumentare oltre a 80 per cento da ora al 2016, mentre le celle di PV di CIGS ancora rappresenteranno soltanto otto per cento dei megawatt di PV.

NanoMarkets egualmente prevede un movimento a partire dai metodi del deposito di vuoto corrente usati per fabbricare le celle di PV di CIGS alla deposizione galvanica ed alla stampa con gli inchiostri. Ciò urterà il tipo di materiali dell'indio utilizzati. Il consumo relativo di obiettivi della polverizzazione e di lumache di evaporazione diminuirà a favore dei sali dell'indio per la deposizione galvanica e delle nanoparticelle di indio, del seleniuro dell'indio e dell'ossido dell'indio per gli inchiostri. NanoMarkets invitare la stampa e la deposizione galvanica per rappresentare vicino a 28 per cento, o la TA 52,3, del consumo totale dell'indio per i CIGS PV nel 2016.

Mentre i CIGS è il più grande consumatore di indio nell'industria di PV, ITO egualmente è utilizzato come l'elettrodo trasparente in varie delle tecnologie di TFPV. La ricerca di NanoMarkets suggerisce che il consumo dell'indio per ITO nell'industria di PV si sviluppi dalla TA 13 nel 2011, alla TA 39,4 nel 2016.

La iper-crescita continua nell'industria di PV combinata con l'aspettativa che i CIGS PV cattureranno una posizione più prominente all'interno di questa industria creerà un nuovo raggruppamento della domanda per indio. Questo rapporto fornisce più su come questa crescita accadrà e su che cosa questa significherà per i produttori dell'indio. Il rapporto mette a fuoco su indio tradizionale, ma egualmente discuterà l'uso di più nuovi materiali quali i compositi indio-contenenti. Il rapporto comincia con un esame dello stato dell'industria di PV e poi entra in ruoli correnti e potenziali dell'indio in ciascuno dei segmenti di PV. Per Concludere, il rapporto quantifica le opportunità per indio nello spazio di PV con una previsione di otto anni.

Last Update: 14. January 2012 01:43

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit