Dow Chemical ed Università Ricerca Alliance della Forgia di Queensland di Nuova

Published on November 25, 2010 at 6:26 PM

Da Joel Scanlon

Una nuova alleanza della ricerca è stata finita fra la Società di Dow Chemical e l'Università di Istituto Australiano di Queensland per Nanotecnologia della Bioingegneria (AIBN) questa settimana. Il Memorandum D'Intesa (MoU) fornisce ad una struttura per AIBN e Dow alla ricerca di inizio il valore commerciale potenziale.

Questo contratto triennale comprenderà approssimativamente un AUD$1.74million da Dow permettendo che AIBN conduca la ricerca sulle sorgenti sostenibili per i prodotti chimici, i circuiti di nuova generazione per elettronica ed i sistemi migliori di immagazzinamento dell'energia.

Il portafoglio leader del settore differenziato del Dow della specialità in prodotto chimico, i materiali avanzati, i agrosciences ed i commerci della plastica consegnano una vasta gamma di prodotti e di soluzioni basati sulla tecnologia ai clienti in circa 160 paesi e nei settori della crescita elevata quali elettronica, l'acqua, l'energia, i rivestimenti e l'agricoltura.

AIBN, All'Università di Queensland, è domestico alla ricerca principale del mondo all'intersezione di biologia, di chimica, di assistenza tecnica e di modellistica del computer. La Ricerca è in corso a sopra sviluppa i nuovi prodotti ed i trattamenti che urteranno significativamente le sanità, l'ambiente e lo sviluppo di energia rinnovabile sostenibile.

“L'Innovazione è uno dei driver della crescita del Dow ed abbiamo una conduttura aggressiva di più di 500 progetti con un valore potenziale di $US30 miliardo e un valore di rischio-regolato di $US12 miliardo,„ ha detto Andrew Liveris, Presidente e CEO di Dow. “La Collaborazione con gli istituti di ricerca di livello internazionale quale il AIBN estende il nostro potenziale dell'innovazione mentre consente l'accesso di completare il talento di R & S„ che ha aggiunto.

Direttore il Professor Peter Gray di AIBN ha detto la tecnologia dell'avanguardia posseduta istituto che è lavorata su dagli autorevoli ricercatori, le capacità avanzate e una forte registrazione di collaborazione industriale, che ha assicurato la collaborazione con Dow era una buona misura. “I Nostri ricercatori internazionale-riconosciuti sono alla prima linea delle tecnologie di emergenza. Il Loro fuoco è sull'individuazione delle soluzioni ai problemi nell'ambiente,„ ha detto. “Apprezzano l'importanza di sfidare la tradizione e la convenzione in modo dalle scoperte sono possibili ed il nostro futuro porta le nuove possibilità per un migliore stile di vita e un mondo più pulito„ Ha elaborato più ulteriormente.

Il Dow e la collaborazione della ricerca di AIBN primo sono stati firmati tre anni fa nel 2007 dentro le aree del bio--mimetismo e di un approccio di biotecnologia dei sistemi al miglioramento della produttività ed a fare diminuire il costo degli antiparassitari naturali.

Le Preoccupazioni sopra mutamento climatico ed i prezzi del petrolio elevati piombo ad un interesse in continuo aumento nello sviluppo di energia sostenibile, quale produzione di energia rinnovabile da solare ed estraggono le sorgenti e lo sviluppo dell'ibrido e dei veicoli elettrici con le emissioni a basso tenore di carbonio del diossido. Tenendo questo più grande scopo presente la ricerca corrente è puntata su che sviluppa i materiali migliori del catodo con alta energia e densità di potenza per le applicazioni in veicoli ibridi e nei sistemi di memorizzazione dell'energia rinnovabile. Il gruppo di ricerca piombo dal Professor Max Lu e dal Dott. Denisa Jurcakova, lavorerà verso sviluppare i materiali del catodo di rendimento elevato basati sui nanocarbons a basso costo. Le nanoparticelle migliori sviluppate troveranno l'uso in batterie con uso potenziale non solo in dispositivi portatili, ma per i veicoli ibridi e l'immagazzinamento dell'energia per le risorse rinnovabili quali il sole ed il vento.

Inoltre sulle schede è ancora un altro progetto, cioè, ricerca su circuiti di nuova generazione per elettronica che sarà completata tramite gruppo di ricerca del Professor Andrew Whittaker e del Dott. Idriss Blakey. I Ricercatori useranno la sintesi organica, la chimica fisica e l'ingegneria elettrica per perfezionamento la plastica ed i polimeri funzionali per la lavorazione di circuiti integrati. La nuova generazione di circuiti aumenterà la prestazione, farà diminuire la dimensione ed il costo ed avrà usi potenziali in computer, macchine fotografiche, Smart Phone, aggeggi tenuti in mano e perfino frigoriferi.

La Ricerca effettuata nel terzo progetto piombo dal Professor Lars Nielsen e dal Dott. Jens Kromer ed utilizzerà gli avanzamenti scientifici nelle scienze biologiche geneticamente per riprogrammare i batteri per produrre le particelle elementari chimiche del futuro.

La competenza della ricerca di AIBN in biotecnologia sintetica e nella modellistica e l'ottimizzazione di metabolismo microbico come pure struttura e funzione di chimica del polimero, le rende una misura ideale con la posizione del Dow alla prima linea delle chimiche sostenibili.

L'alleanza infine si pensa che consegni i nuovi materiali ed i trattamenti capaci della produzione delle molecole desiderate dalle risorse agricole rinnovabili in un modo redditizio, raggiungendo i vantaggi a lungo termine per il consumatore.

Last Update: 11. January 2012 18:30

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit