Posted in | Nanofluidics

Nuovo Metodo Per Creare gli Elettrodi per Uso in Unità di Microfluidic

Published on February 23, 2011 at 6:15 AM

I Ricercatori dalla North Carolina State University hanno sviluppato un modo più veloce e più facile creare i microelettrodi, per uso in unità microfluidic, usando il metallo liquido.

Le unità di Microfluidic manipolano le piccole quantità di liquido ed hanno un'ampia varietà di applicazioni, dai campioni di sangue di minuto di prova a realizzare la ricerca chimica avanzata.

“Rendendola più facile incorporare gli elettrodi nelle unità microfluidic, speriamo di facilitare ricerca e sviluppo nelle nuove tecnologie che utilizzano quelle unità, quali gli strumenti biomedici,„ dice il Dott. Michael Dickey, un assistente universitario di assistenza tecnica chimica e biomolecolare allo Stato di NC ed al co-author di un documento che descrive la ricerca.

Tradizionalmente, le unità microfluidic hanno incorporato gli elettrodi solidi del metallo che serviscono da sensori, pompe, antenne o altre funzioni. Tuttavia, questi elettrodi solidi possono essere problematici, perché devono essere stati allineati fisicamente ad un canale che passa l'unità. Il canale servisce da punto di ingresso per qualsiasi liquido l'unità è destinata per manipolare. L'Allineamento degli elettrodi è complesso perché gli elettrodi sono soltanto dieci alle centinaia di micron di diametro, come è il canale stesso. È difficile da manipolare gli oggetti di quella dimensione - un micron è un-milionesimo di un metro ed i capelli umani sono di circa 100 micron di diametro.

Il gruppo dello Stato di NC ha affrontato il problema progettando le unità microfluidic che incorporato tre canali, con il canale centrale separato dagli altri due da una serie di posti molto attentamente impostati. I ricercatori iniettano i due canali esterni con una lega liquida del metallo composta di gallio e di indio. La lega riempie i canali esterni completamente, ma i moduli “un'interfaccia„ ossidata quella misura lo spazio fra i posti - lasciando il canale centrale libero di ricevere altri liquidi.

“Questo approccio permette che criate gli elettrodi perfettamente stati allineati ad un singolo punto,„ il Dickey dice. “I canali sono sviluppati nell'unità, in modo dagli elettrodi inerentemente sono stati allineati - convinciamo il metallo per andare esattamente dove lo vogliamo. Ciò significa che creando queste unità è più facile e più velocemente.„

Inoltre, questo approccio tiene conto la creazione degli elettrodi nelle configurazioni utili che erano precedentemente difficili o impossibli da raggiungere. Ciò può essere fatta mediante il cambiamento della forma dei canali che saranno iniettati con il metallo liquido. Queste configurazioni creerebbero i campi elettrici più costanti, per uso in liquidi e nelle particelle di manipolazione.

Sorgente: http://www.ncsu.edu/

Last Update: 12. January 2012 18:49

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit