Posted in | Nanoethics

DAA Dichiarare filtri solari contenenti nanoparticelle un sicuro ed efficace strategia di protezione contro il sole

Published on May 30, 2011 at 1:19 AM

Da Cameron Chai

L'American Academy of Dermatology (AAD) ha dichiarato l'uso di creme solari contenenti biossido di titanio e ossido di zinco nanoparticelle di sicurezza per la protezione dai raggi ultravioletti dannosi del sole.

Dalla schermatura la pelle dai raggi ultravioletti, questi tipi di creme solari rivelarsi molto utile nella prevenzione del cancro della pelle. Ronald L. Moy, il Presidente dell'Accademia, ha ribadito l'importanza di utilizzare creme solari nella prevenzione del cancro della pelle, melanoma in particolare e l'invecchiamento precoce della pelle in modo efficace bloccando i raggi UVA e UVB.

Creme solari sono composti da ingredienti farmaco attivo in grado di dispersione, assorbire o riflettere la luce UV. Alcuni resoconti dei media erano scettici riguardo l'uso di creme solari che contengono palmitato retinile e oxybenzone e anche l'applicazione delle nanotecnologie nelle creme solari. Dr. Moy ha confermato che nessuna di queste sostanze sono rischi per la salute. In oxybenzone fatto è stato approvato per l'uso nelle creme solari da parte della FDA dal 1978, e retinile palmitato è una forma di vitamina A e non è un ingrediente attivo della droga di filtri solari. Ha aggiunto che l'uso di nano-particelle di biossido di titanio e ossido di zinco a creme solari hanno aumentato la loro efficacia nel bloccare i raggi UV.

Dr. Moy ha dichiarato che, sebbene un uso estensivo delle nanotecnologie nel campo della medicina è attualmente in esame, le nanoparticelle presenti nelle creme solari sono più efficaci nella protezione dai raggi UV come le loro piccole dimensioni permette loro di coprire una superficie più ampia della pelle rispetto ai più grandi particelle. ha continuato inoltre a dire che, il più esterno strato strato corneo della pelle impedisce nanoparticelle di penetrare gli strati sub, rendendo così l'uso di nanoparticelle di protezione solare sicura.

Il dottor Moy è stato citato come dicendo: "Anche se l'uso diffuso delle nanotecnologie in medicina è attualmente in fase di valutazione, uno dei vantaggi principali di nanoparticelle nelle creme solari è che le piccole molecole in grado di fornire più protezione e più uniforme copertura sulla superficie della pelle di particelle più grandi" . Ha continuato a rafforzare ulteriormente il suo punto che le nanoparticelle erano al sicuro da utilizzare nelle creme solari, dicendo: "la ricerca considerevole sull'uso delle nanoparticelle sulla pelle sana e intatta ha dimostrato che lo strato corneo - lo strato più esterno della pelle - è una barriera efficace per impedire l'ingresso di nanoparticelle negli strati più profondi della pelle. biossido di titanio e ossido di zinco hanno una lunga storia di uso sicuro nelle creme solari e offrono buone opzioni per ampio spettro di protezione dai raggi UV. "

Fonte: http://www.aad.org/

Last Update: 17. October 2011 13:49

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit