Posted in | Nanoanalysis

Il Laboratorio di Berkeley Crea le Molecole Artificiali di Nanocrystal A Semiconduttore che Infrangono la Norma di Kasha

Published on July 4, 2011 at 5:10 AM

Da Cameron Chai

Il Laboratorio Nazionale di Lawrence Berkeley (Laboratorio di Berkeley) del Dipartimento Per L'Energia di STATI UNITI (DOE) Ha sviluppato le molecole nanocrystal a semiconduttore artificiale ed osservato loro che lavorano contro il principio di base della norma di Kasha chiamato fotoluminescenza, che specifica che quando l'indicatore luminoso è diretto su una molecola, emetterà l'indicatore luminoso che è fluorescente o fosforescente soltanto dal suo stato eccitato di energia più bassa.

tetrapodi a semiconduttore sviluppati dal laboratorio di Berkeley

Paul Alivisatos, Direttore del laboratorio di Berkeley ha specificato che una molecola del semiconduttore nanocrystal, in un modulo di tetrapode ha emesso l'indicatore luminoso dai sui stati eccitati di energia multipli. Poiché queste molecole nanocrystal sono più photostable delle molecole organiche, sono utilizzate nelle applicazioni dei trattamenti ottici dell'emissione di luce e di percezione che comprendono il LED ed i contrassegni della rappresentazione. Secondo il Charina Choi, l'autore principale delle Lettere Nane, tetrapodi nanocrystal a semiconduttore ha strutture eccellenti simili a quella di metano.

Alivisatos, Choi ed il loro gruppo hanno sviluppato un tetrapode dello shell o di nucleo di cadmio-seleniuro (CdSe) e di cadmio-solfuro (CdS); quale ha avuto un quasi tipo IO disposizione della banda per permettere al rendimento di 60% - di 30 di alto quantum di luminescenza. Il più alto orbitale molecolare occupato del tetrapode (HOMO) comprende un foro di elettrone dentro la memoria del cadmio-solfuro. Ma l'orbitale molecolare inoccupato più basso (LUMO) può essere concentrato dentro la memoria come pure essere situato nelle quattro armi, mentre l'orbitale molecolare inoccupato più basso (LUMO+1) sarà presente all'interno delle quattro armi dei Cd.

È stato osservato con la singola spettroscopia di fotoluminescenza della particella che quando un tetrapode dello shell o di nucleo di CdSe o di Cd è emozionante, oltre al risultato previsto dell'emissione del fotone al gap energetico di HOMO-LUMO, c'era un'altra emissione del fotone ad un più alto gap energetico che si sposta da LUMO+1 all'OMO.

CdSe ed i Cd svuotano o i tetrapodi dello shell possono misurare le forze in sensori del nanoscale. La ricerca Passata di Alivisatos e di Choi ha rivelato che le lunghezze d'onda dell'emissione di tetrapodi si sposteranno come conseguenza dello sforzo locale esercitato sulle loro quattro armi. Quando le armi di tetrapode sono piegate dallo sforzo, disturba l'accoppiamento elettronico dell'eterostruttura del tetrapode che provoca i cambiamenti di colore dell'indicatore luminoso emesso. Egualmente modifica il rapporto dai due stati eccitati, Choi spiegato dell'intensità dell'emissione. Modificando la lunghezza del braccio di CdSe e di Cd svuoti o sgusci il tetrapode, là sia probabilità gestire l'allineamento elettronico della banda e dell'accoppiamento all'interno dell'eterostruttura, con conseguente emissioni dagli stati eccitati multipli, adatti ad applicazioni nano-ottiche.

Sorgente: http://www.lbl.gov

Last Update: 12. January 2012 11:25

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit