Site Sponsors
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
Posted in | Nanomaterials | Nanoenergy

Metodo Novello Per Produrre gli Elettrodi Altamente Conduttivi e Flessibili Facendo Uso di Nanowires D'argento

Published on November 23, 2011 at 2:05 AM

Da Cameron Chai

Un gruppo di ricerca al UCLA ha sviluppato un procedimento novello per rendere elettrodi altamente conduttivi, flessibili, trasparenti che utilizzano i nanowires d'argento ed altri nanomaterials.

Questo microscopio elettronico a scansione mostra una pellicola di conduzione trasparente composta dei nanowires d'argento (evidenti come righe), delle nanoparticelle di titanio e di un polimero conduttivo. (Cortesia della Foto del UCLA)

dovuto la sue flessibilità ed alta conducibilità, le reti d'argento del nanowire sono state considerate spesso come sostituzione ideale per l'ossido di stagno dell'indio (ITO). Tuttavia, richiede i trattamenti complicati di fondere l'incrocio per ottenere la migliore aderenza del substrato e la resistenza bassa. Per affrontare questa emissione, gli scienziati del UCLA hanno fuso i nanowires d'argento con le nanoparticelle organiche dell'ossido di metallo e dei polimeri per incitare i conduttori con la alto-trasparenza.

Le Nanoparticelle possono essere usate per la produzione di una stuoia trasparente semplicemente polverizzandoli sopra una superficie. Tuttavia, la difficoltà in questione è di attaccare i nanowires del siliver sulla superficie senza usando le alte pressioni o le temperature elevate, che possono diminuire la loro compatibilità con i materiali organici sensibili utilizzati normalmente nella produzione di elettronica flessibile.

Per affrontare questa emissione, il gruppo di ricerca ha inventato un trattamento a bassa temperatura per fabbricare gli elettrodi d'argento novelli del nanowire che utilizzano il rivestimento di spruzzo di una miscela speciale dei nanomaterials. Il gruppo in primo luogo ha polverizzato una soluzione d'argento del nanowire sulla superficie e poi una soluzione di nanoparticella del biossido di titanio è usata per trattare i nanowires per produrre una pellicola ibrida. Quando la pellicola si asciuga, i nanowires ottengono riunito dovuto le forze capillari, miglioranti la conducibilità della pellicola. Il gruppo poi ha ricoperto un livello conduttivo del polimero sopra la pellicola per migliorare l'aderenza dei collegare alla superficie.

Le maglie composite risultanti del nanowire d'argento hanno i beni meccanici superiori e trasparenza ottica. Il gruppo di ricerca ha utilizzato gli elettrodi novelli per sviluppare le pile solari con una prestazione equivalente a quella alle delle pile solari basate ITO.

Sorgente: http://newsroom.ucla.edu

Last Update: 12. January 2012 15:09

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit