Site Sponsors
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
Posted in | Nanomagnetics | Nanoanalysis

Il Nuovo Studio Porta MRI sul Punto del Computer Uno di Quantum e di Nanoscale Più vicino alla Realtà

Published on February 27, 2012 at 12:43 AM

Da Cameron Chai

Uno studio di ricerca nominato Percezione Coerente del ` di un Risuonatore Meccanico con una Singola Rotazione Qubit' da Ania Bleszynski Jayich dall'Università di California - Santa Barbara (UCSB) porta l'imaging a risonanza magnetica futuro del computer e del nanoscale di quantum (MRI) un punto più vicino alla realtà.

Ania Bleszynski Jayich

I risultati di studio sono stati riferiti nella versione online della Scienza del giornale, Scienza Precisa. Lo studio è basato su un progetto alla Harvard University dove Jayich ha lavorato ad un esperimento che ha integrato i centri dell'azoto-offerta di l$voro (NV) del diamante ai risuonatori nanomechanical.

Jayich ha spiegato che il centro del NV del diamante è il suo difetto unico, che dimostra un comportamento magnetico di quantum chiamato la rotazione. La combinazione di risuonatore meccanico magnetico e di rotazione determinata in diamante forma un'unità capace della generazione o di selezionare delle frequenze particolari, aprendo la strada sviluppare un nanoscale novello che percepisce la tecnica per le applicazioni nella tecnologia e nella biologia.

Secondo Jayich, una delle applicazioni future possibili della tecnica novella è MRI su un nanoscale alle strutture della proteina di immagine. Jayich informato quella fisica, che permetterà al centro di NV di determinare il campo magnetico di un risuonatore, può contribuire a realizzare MRI sul nanoscale. Può sviluppare MRI più accurato che può vedere più.

Jayich ulteriore ha detto che c'è una possibilità affinchè una tal combinazione fosse diventato ed usata come modo potenziale mettere a punto un computer di quantum o un sistema ibrido di quantum.

Jayich partnered sul lavoro con J.G.E. Harris da Yale, Peter Rabl dall'Istituto per l'Ottica di Quantum ed Informazioni di Quantum l'Accademia delle Scienze Austriaca e del gruppo di ricerca di Harvard University che comprendono Mikhail Lukin, Bennett di Steven, Quirin Unterreithmeier e Shimon Kolkowitz.

Il National Science Foundation, le Fondamenta di Packard ed il Centro per gli Atomi Ultracold hanno supportato parzialmente il lavoro.

Sorgente: http://www.ucsb.edu/

Last Update: 27. February 2012 19:48

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit