Posted in | Nanoanalysis

Malvern Per Fornire Due Nuovo Zetasizer Nano alla North Carolina State University

Published on March 14, 2012 at 12:33 AM

Il Professore Associato Albena Ivanisevic ed il suo gruppo nel Dipartimento di Scienza e di Assistenza Tecnica dei Materiali alla North Carolina State University (US) così sono soddisfatti con i risultati dal sistema Nano di caratterizzazione della particella dello Zetasizer del dipartimento che hanno approvvigionato due ulteriori strumenti per gli scopi d'istruzione.

Lo Zetasizer Nano dagli Strumenti di Malvern.

La Parte del portafoglio di caratterizzazione di materiali degli Strumenti di Malvern, il sistema di scattering leggero Nano di Zetasizer ha una reputazione per facilità di uso, la prestazione robusta e la manutenzione bassa, rendentegli lo strumento ideale per uso nell'multi-applicazione, negli ambienti multiutenti e per l'istruzione dei nuovi venuti nella scienza della caratterizzazione della particella.

“I Miei studenti hanno avuti sempre grandi cose da dire circa lo Zetasizer Nano,„ ha detto il Dott. Ivanisevic. “Dicono che è molto di facile impiego. Il software è molto facile da usare e può accomodare le particelle di varie dimensioni differenti, in modo da non ho avuto mai ragione di esaminare un altro strumento della dimensione delle particelle.„

È continuato, “Che Cosa realmente gradisco sono la capacità di esaminare i colloidi differenti di dimensione. Utilizzerò i due nuovi strumenti con la mia classe livellata minore nell'assistenza tecnica biomedica e nella scienza dei materiali. Questi studenti useranno i sistemi Nani di Zetasizer per provare a capire quale tipo di colloide è più utile da mettere sulle superfici per i beni antimicrobici.„

“I Nostri più ricercatori senior nel Dipartimento di Scienza e di Assistenza Tecnica dei Materiali usano lo Zetasizer Nano per riflettere ed analizzare come le particelle cambiano o si degradano durante i nostri esperimenti. Per noi è importante fare con successo i batch delle particelle che sono coerente inferiore a 10 nanometri. Lo Zetasizer Nano permette che noi otteniamo le informazioni quantitative sul diametro delle particelle stiamo andando utilizzare per gli esperimenti successivi. Egualmente lo usiamo per valutare i beni delle particelle che seguono il functionalization o i cambiamenti che nel medio biologico circondandole,„ il Dott. Ivanisevic hanno spiegato.

Alcune delle nanoparticelle prodotte nel laboratorio di Albena Ivanisevic accendono essere utilizzate nella costruzione dei nanowires interconnective sulle superfici a semiconduttore. Il Suo gruppo egualmente ha pubblicato con successo l'opera che riguarda l'uso delle particelle di ossido del ferro e dell'oro fare le nuove costruzioni con DNA per imaging a risonanza magnetica migliore (MRI). L'Ulteriore informazione su questi progetti può essere trovata a: http://www.mse.ncsu.edu/research/ivanisevic/publications

Misure di serie dello Zetasizer di Malvern: particella e dimensione molecolare da sotto un nanometro fino a parecchio micron; potenziale Zeta; mobilità elettroforetica; e peso molecolare. Per ulteriori informazioni e scaricare le informazioni dettagliate delle applicazioni e tecniche vada prego: www.malvern.com/zetasizer

Last Update: 14. March 2012 01:55

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit