Le Nanoparticelle Magnetiche dell'Ossido di Ferro Uccidono Rapido le Cellule Tumorali in Mouse

Published on March 29, 2012 at 2:32 AM

Da Cameron Chai

Un gruppo di ricerca piombo da Qun Zhao dall'Università di Georgia ha scoperto che una combinazione di nanoparticelle alternanti dell'ossido di ferro e di campi magnetici è capace delle cellule tumorali della testa e del collo di uccisione in mouse in 30 minuti senza danneggiare le celle in buona salute.

Qun Zhao, assistente universitario di fisica nell'Istituto Universitario di Franklin delle Arti e delle Scienze, spiega suo l'ultima ricerca con le nanoparticelle ed il trattamento del cancro dell'ipertemia.

Secondo il gruppo di ricerca, è la prima volta che un mouse è stato trattato per questo tipo di cancro con l'ipertemia nanoparticella-stimolata dell'ossido di ferro. I risultati di studio sono stati riferiti nel giornale, Theranostics. Zhao informato che questa ricerca dimostra che le tracce delle nanoparticelle sono capaci di distruggere le cellule tumorali.

Il gruppo di ricerca ha scoperto che questo trattamento ha ucciso facilmente le cellule tumorali che interamente si sono composte di un genere di epitelio chiamato tessuto. Nell'esperimento, il gruppo ha introdotto un piccolo volume della soluzione di nanoparticella subito nel sito del tumore del mouse. Poi ha collocato il mouse sotto l'influenza dell'anestesia in un tubo di plastica circondato con una spirale del collegare, che ha prodotto i campi magnetici che alterano le direzioni 100.000 volte al secondo. I campi magnetici generati poi hanno riscaldato le nanoparticelle dentro il sito del tumore senza danneggiare i tessuti circostanti e le celle in buona salute.

Zhao ha specificato che lo studio apre la porta per ulteriore ricerca che potrebbe studiare l'utilizzazione delle nanoparticelle biodegradabili per altri ruoli nel trattamento del cancro come fungere da portafili per consegnare le medicine anticancro al sito del tumore.

In questa circostanza heated, le cellule tumorali diventano più sensibili alle medicine. Le nanoparticelle Magnetiche dell'ossido di ferro possono migliorare il contrasto nella scansione di MRI per rilevazione del cancro. Gli studi Futuri dovranno provare sui più grandi animali prima di uno studio clinico umano. Qualche Giorno, queste nanoparticelle magnetiche dell'ossido di ferro possono essere usate come singolo agente per fornire la terapeutica e diagnosi o theranostics.

Sorgente: http://www.uga.edu/

Last Update: 29. March 2012 03:24

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit