Site Sponsors
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
Posted in | Nanomagnetics | Nanoanalysis

Nuova Tecnica Per Individuare i Difetti in Strutture Magnetiche del Nano-Disgaggio

Published on April 6, 2012 at 2:48 AM

Da Cameron Chai

Un gruppo dei ricercatori dal National Institute of Standards and Technology (NIST), dall'Istituto di Tecnologia Reale e dall'Università del Maryland Nanocenter ha sviluppato una nuova tecnica per identificare i difetti in strutture magnetiche del nano-disgaggio, anche quando sono sepolti sotto la superficie di un apparecchio elettronico a più strati.

Intrappolato sotto il suggerimento magnetico di una trave a mensola di microscala, le onde di rotazione possono essere usate alla misura non-distruttivo i beni dei materiali magnetici e la ricerca di nanoscale diserta, particolarmente nei sistemi magnetici a più strati come un disco rigido tipico, in cui i difetti potrebbero essere sepolti sotto la superficie. (Credito: McMichael/NIST)

Il metodo provato al Centro del NIST a Tecnologia di Nanoscale (CNST) è basato sulla ricerca condotta dagli scienziati all'Ohio State University. Il concetto deve limitare ed immagine le perturbazioni d'oscillazione di un campo magnetico chiamate come onde di rotazione in una pellicola sottile. Queste onde di rotazione limitate possono essere usate come strumento per misurare i beni materiali magnetici senza causare il danno ed individuare il nanoscale diserta, che può o produrre gli errori di memoria.

Robert McMichael, un ricercatore al NIST, spiegato che quando la magnetizzazione di un materiale è colpita dalle microonde, crea un'ondulazione con le onde di rotazione perché l'energia di microonda incita le rotazioni, che a loro volta incitano altre rotazioni. Le microonde sono sintonizzate ad una frequenza appena oltre l'intervallo in cui la propagazione delle onde di rotazione accade, a parte la destra di area sotto il suggerimento magnetico della sonda.

I Difetti nel materiale disturbano le onde di rotazione limitate per causare un effetto, che permette alla caratterizzazione dei difetti su 100 disgaggi di nanometro di lunghezza. Lo studio Più Iniziale aveva dimostrato questo effetto nelle rotazioni magnetiche, che sono state orientate verticalmente verso la superficie dell'a strato magnetico, così limitanti la risoluzione perché le diverse rotazioni sono state connesse forte con altre rotazioni.

In questo lavoro, le rotazioni magnetiche forte non sono accoppiate e sono sistemate in un aereo a vicenda. Questo reticolo non solo somiglia alla struttura della maggior parte delle unità magnetiche ma egualmente permette alla messa a fuoco più vicina e più di alta risoluzione.

Sorgente: http://www.nist.gov/

Last Update: 6. April 2012 03:26

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit