Posted in | Nanomedicine | Nanomaterials

I Ricercatori del MIT Sviluppano le Nanoparticelle della Proteina-Fabbrica per Trattamento del Cancro

Published on April 10, 2012 at 2:58 AM

Da Cameron Chai

Un gruppo di ricerca da Massachusetts Institute of Technology (MIT) ha progettato un nuovo genere di nanoparticella che è capace della produzione delle proteine a richiesta.

I ricercatori del MIT hanno progettato queste particelle che possono produrre le proteine quando la luce ultravioletta è splesa su loro. In questo caso, la proteina è proteina fluorescente verde. (Immagine: Avi Schroeder)

Dopo i questi le nanoparticelle della proteina-fabbrica del `' arrivano ai loro siti mirati a, essi possono essere fatte per produrre la proteina irradiandoli con una luce ultravioletta. I risultati di studio sono stati riferiti nel giornale di NanoLetters.

Secondo Avi Schroeder, uno dei ricercatori, le nanoparticelle novelle può consegnare le proteine minuscole per distruggere le cellule tumorali e può anche consegnare le più grandi proteine come anticorpi che stimolano il sistema immunitario per uccidere i tumori. Questo proof of concept può produrre i nuovi composti facendo uso dei prodotti base inerti all'interno dell'organismo, lui ha aggiunto.

Il gruppo di ricerca ha sviluppato le nanoparticelle della proteina-fabbrica basate sulla strategia di produzione naturale della proteina. Le Celle memorizzano le informazioni proteina-sviluppantesi in DNA. Queste cianografie poi sono ripristinate in mRNA, che le consegnano ai ribosomi in cui le cianografie ottengono convertite in sequenze aminoacidiche. Questi amminoacidi poi sono montati per creare le proteine richieste.

Le nanoparticelle sviluppate dal gruppo del MIT possono auto-essere montate da una miscela che comprende i lipidi che formano gli shell esterni delle nanoparticelle e una miscela degli enzimi, degli amminoacidi e dei ribosomi richiesti per produzione della proteina. La miscela egualmente contiene le sequenze del DNA per le proteine preferite. Il DNA è limitato da DMNPE, un composto chimico che fissa reversibilmente al DNA. Quando una luce ultravioletta è fatta per splendere sopra questo composto, rilascia il DNA per ulteriore sintesi delle proteine.

In questo esperimento, il gruppo di ricerca ha programmato le sue nanoparticelle per sintetizzare il luciferase o inverdirsi la proteina fluorescente. I risultati di Esperimento con i mouse hanno dimostrato capacità delle particelle' di sintetizzare la proteina quando sono stati irradiati da una luce ultravioletta. Il gruppo ora sta mettendo a fuoco sulle nanoparticelle che sono capaci della produzione delle medicine anticancro potenziali.

Determinate proteine possono distruggere sia le celle in buona salute che cancerogene. Tuttavia, questa tecnica unica della consegna permette alla sintesi delle proteine solo dopo che le particelle hanno raggiunto i siti mirati a e non pregiudica le celle in buona salute. Il gruppo egualmente sta provando a trovare i nuovi modi dell'avviamento delle nanoparticelle. I metodi Potenziali comprendono la sintesi attivata dal livello di acidità o da altri termini biologici particolari di determinati somatociti o regioni.

Sorgente: http://web.mit.edu/

Last Update: 10. April 2012 03:52

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit