Posted in | Nanofluidics

I Ricercatori Sviluppano la Membrana Dinamica Autorigenerante per le Applicazioni di Filtrazione

Published on June 28, 2012 at 7:21 AM

Dalla Volontà Soutter

Scienziati dalle Membrane del DES di Institut Européen (il CNRS/ENSCM/Université Montpellier 2) e ricercatori dal Institut de Chimie Radicalaire (il CNRS/Aix-Marsiglia Université) da costruzione una membrana dinamica primo de suo gentile per filtrare l'acqua.

La rappresentazione Schematica di un errore della membrana (impatto rosso) immediatamente ha riparato dall'acqua che la attraversa (blu). (© Damien Quémener)

La membrana dinamica è capace di cambiamento della sua dimensione del poro autonomamente riguardo a pressione di acqua. Inoltre, è la capacità autorigenerante permette ad a riparazione automatica quando si rompe, così fornendo la sicurezza accresciuta al prodotto filtrato ed alla durata di funzionamento migliore. I ricercatori hanno progettato la membrana novella basata sulle membrane cellulari.

La membrana dinamica è composta di tre polimeri che hanno solubilità differente e creano le micelle in cui c'è un'interazione continua fra le nanoparticelle. Queste micelle tendono ad essere appiattite fino ad una pressione specifica, che secondo la misura i risultati nella riduzione del poro della membrana graduano. Per esempio, la dimensione del poro della membrana è approssimativamente 5 nanometro alle pressioni basse di 0,1 barre e questa dimensione permette alla filtrazione dei virus e delle macromolecole.

La dimensione del poro ottiene aumentata a 1 nanometro quando la pressione è aumentata moderatamente. Questa dimensione del poro filtra i tensioattivi, i coloranti ed i sali. D'altra parte, la morfologia della membrana è cambiata radicalmente quando la pressione è aumentata a 5 barre, che a sua volta aumenta la dimensione dei pori a 100 nanometro. Questa dimensione permette la filtrazione del particolato e dei batteri sospesi.

Questi beni novelli permettono alla membrana dinamica di essere utilizzati per tutti i tipi di bisogni di filtrazione. Inoltre, questi filtri dinamici 1.3-µm-thick hanno capacità autorigenerante. L'equilibrio fisico che afferrar insieme le micelle ottiene commovente quando la membrana si rompe. Quindi, per reintegrare l'equilibrio, le micelle tendono a riempire la rottura da soli. Da questo modo, è possibile riparare una volta dello strappo 85 più grande dello spessore della membrana senza interrompere l'operazione di filtrazione e senza interferenza umana.

Sorgente: http://www2.cnrs.fr

Last Update: 28. June 2012 08:39

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit