Site Sponsors
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
Posted in | Quantum Dots

Esperimento Per Studiare Relazione Fra l'Imperfezione e la Coerenza Materiali di Quantum

Published on July 21, 2012 at 4:04 AM

Da Cameron Chai

I Ricercatori all'Istituto di Quantum della Giuntura (JQI) hanno eseguito un esperimento per studiare la relazione fra le imperfezioni in alcuni materiali e la coerenza di quantum alle basse temperature. I risultati dello studio aiuteranno nello sviluppare le unità migliori di quantum come i magneti superconduttori.

Grata Ottica degli Atomi (Credito: Matthew Beeler)

Le Imperfezioni o le deviazioni in materiali sono principalmente sotto forma di scompiglio fra gli atomi. Queste imperfezioni su una piccola scala sono vantaggiose poichè migliorano i beni desiderabili dei materiali. Un esempio di questo è filo di rame di cui la conducibilità aumenta con introduzione delle impurità. Gli Scienziati stanno provando a capire il fenomeno della coerenza nella materia condensata simulando il comportamento degli elettroni attraverso i solidi con i vapori atomici sottili e freddi. Gli esperimenti di JQI sono seguendo le righe di questi tentativi precedenti.

Nell'esperimento di JQI, gli atomi del rubidio alla temperatura zero vicina sono stati tenuti insieme tramite una schiera dei raggi laser o della grata ottica. Gli atomi erano tutti in un singolo stato di quantum citato come condensato di Bose-Einstein (BEC). Questa circostanza è vitale da ripiegare gli elettroni che attraversano i superconduttori solidi. Gli atomi di JQI sono tenuti un micron a parte rispetto alla frazione di gioco di nanometro fra gli atomi in solidi. Il disordine nel disco bidimensionale è macchiolina causata dallo scattering aleatorio del raggio laser quando direzione una superficie ruvida. Simile ai superconduttori, gli atomi del rubidio hanno continuato il loro movimento coordinato nell'onda di quantum del BEC sulla concentrazione di disordine assicurato della macchiolina. Ma una volta che la macchiolina diventa troppo grande, la coerenza di quantum scompare. Numericamente misurare questa transizione nella non coerenza era lo scopo dell'esperimento di JQI. Per individuare la coerenza, il gruppo ha spento i raggi laser. Successivamente, i due dischi degli atomi si sono scontrati. Hanno trovato che gli atomi nello stato coerente hanno prodotto un chiaro reticolo di interferenza sotto forma di bande dell'indicatore luminoso e di buio sulla collisione. La Perdita di coerenza ha lavato via il reticolo di interferenza.

Sorgente: http://jqi.umd.edu/

Last Update: 21. July 2012 04:43

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit