Lo Studio sulle Microstrutture delle Guide degli Impianti Sviluppa dai i Materiali Ispirati da bio-

Published on August 16, 2012 at 6:01 AM

Dalla Volontà Soutter

Compilando ed analizzare le informazioni sulle microstrutture di vari impianti, Lorna Gibson, un ricercatore a Massachusetts Institute of Technology, hanno scoperto che gli impianti dimostrano una vasta gamma di beni meccanici basati sulla disposizione di quattro particelle elementari chiave di una parete cellulare, vale a dire pectina, lignina, emicellulose e cellulosa.

Un microscopio elettronico a scansione della carota, della cima e della patata, fondo, mostrante le celle relativamente con pareti sottili. Gli oggetti ovali all'interno del tessuto della patata sono granuli dell'amido. (immagini: Don Galler)

Gibson ha specificato che la conoscenza sull'organizzazione microscopica degli impianti sarà utile nella progettazione dei materiali ispirati da bio- novelli. I risultati di Gibson sono comparso nel Giornale dell'Interfaccia della Società Reale. Secondo Gibson, le componenti di una parete cellulare sono analoghe a determinati materiali sintetici. Per esempio, lignina, emicellulose e rigidezza e concentrazione della mostra della cellulosa come polimeri artificiali. La disposizione delle celle in un impianto può anche avere rassomiglianze di assistenza tecnica. Per esempio, le celle in legno sono sistemate come i favi di assistenza tecnica ed i reticoli polyhedral delle cellule presenti in mele sono come determinate schiume industriali.

Per studiare i meccanismi naturali degli impianti, Gibson si è concentrato su tre materie vegetali chiave, gambi arborescenti della palma come i cocchi; celle del parenchima che sono presenti in ortaggi a radici e frutta; ed il legno gradisce la quercia ed il cedro. Ha raccolto ed analizzato i dati dei suoi propri e dagli esperimenti dell'altro gruppo per studiare due beni meccanici chiave in ogni impianto, vale a dire concentrazione e rigidezza. Ha notato il vasto intervallo in entrambi i beni. Le Verdure e le frutta come le patate e le mele hanno dimostrato meno rigidezza, mentre le palme più dense hanno esibito un'più alta rigidezza di 100.000 volte. Similmente, le patate e le mele hanno dimostrato la meno concentrazione, mentre le palme hanno mostrato 1.000 volte più ad alta resistenza.

L'ampia varietà nella concentrazione e rigidezza è dovuta una combinazione complessa di microstrutture dell'impianto, compreso il conteggio dei livelli nella parete cellulare, la composizione della parete cellulare e l'allineamento delle fibre della cellulosa in questi livelli e la quantità di spazio occupata dalla parete cellulare. Gibson crede che i meccanici dell'impianto sia una risorsa apprezzata affinchè i ricercatori progettino i materiali innovatori. Per esempio, gli scienziati non possono sintetizzare i materiali compositi cellulari con il grado di controllo perfezionato dagli impianti. Le microstrutture sviluppate dagli impianti sono là soddisfare tutte le loro richieste. Con l'avanzamento in nanotecnologia, è possibile progettare i materiali per il settore meccanico multiuso istigati dalle microstrutture dell'impianto.

Sorgente: http://web.mit.edu

Last Update: 16. August 2012 06:33

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit