Posted in | Nanomaterials | Nanoenergy

La Sintesi di Nanocrystals Inorganico Apre la Strada A Progettare i Pannelli Solari Altamente Stabili

Published on August 24, 2012 at 8:55 AM

Da G.P. Thomas

La durevolezza difficile dei materiali assorbenti leggeri è una delle ragioni per cui ostacola l'ampia approvazione di energia solare perché spesso si degradano o surriscaldano col passare del tempo. Per indirizzare queste sfide, un gruppo di ricerca che comprende il Dott. Mikhail Zamkov la Bowling Green State University ed i colleghi ha sviluppato una tecnica per produrre due nanocrystals inorganici che dimostrano la migliore durevolezza una volta confrontati ai materiali organici.

Ciò è un disegno schematico del nanocrystal fotocatalitico (credito: Giornale degli Esperimenti Visualizzati)

I risultati di studio sono comparso in Giornale degli Esperimenti Visualized. I due nanocrystals prodotti dalla tecnica liquida della sintesi di fase generano una carica elettrica o un idrogeno durante la loro esposizione ad indicatore luminoso. L'Autore principale, Zamkov ha specificato che permettendo a diretto, tutto l'accoppiamento inorganico del catalizzatore e l'assorbitore leggero è la caratteristica fondamentale di questa tecnica.

I nanocrystals di Zamkov sono inorganici, hanno alta durevolezza e separano le spese nei modi unici a causa delle loro architetture. Il primo nanocrystal ha una forma dei bastoncini e permette alla separazione di carica richiesta per produzione dell'idrogeno. Questa reazione è chiamata fotocatalisi.

Il secondo nanocrystal è fatto dei livelli impilati e produce l'elettricità, quindi essendo un materiale fotovoltaico. Poiché i nanocrystals sono materiali inrogranic, possono essere ricaricati più facilmente ed avere sensibilità più a calore ridotto una volta confrontati alle loro controparti organiche. Il materiale fotocatalitico inorganico di Zamkov facilita una reazione ricaricabile durante la sua esposizione ai solventi organici economici, mentre il catalizzatore solitamente irreversibilmente è degradato nelle reazioni fotocatalitiche convenzionali. Il nanocrystal fotovoltaico è capace di resistenza del calore più alto una volta confrontato alle celle fotovoltaiche convenzionali, che hanno beni didissipazione dell'inferiore.

Zamkov ha specificato che i ricercatori hanno sviluppato una tecnica innovatrice per sintetizzare i materiali fotocatalitici e fotovoltaici, fornenti una nuova strategia per da costruzione le pellicole fotovoltaiche inorganiche di 100%, che a sua volta apre la strada a fabbricare i pannelli solari della alto-stabilità.

Sorgente: http://www.jove.com

Last Update: 12. December 2013 23:13

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit