Site Sponsors
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
Posted in | Graphene

Membrane di Graphene Per Diminuire Inquinamento di CO2 e Per Migliorare Produzione del Gas Naturale

Published on October 10, 2012 at 5:14 AM

La facoltà e gli studenti di Assistenza Tecnica all'Università di Colorado Boulder hanno fornito i primi risultati sperimentali che indicano che atomico assottigli le membrane del graphene con i pori minuscoli può in modo efficace ed efficiente separare le molecole del gas al il setacciamento dimensione-selettivo.

I risultati sono un punto significativo verso la realizzazione delle membrane più di ottimo rendimento per produzione del gas naturale e per la diminuzione delle emissioni dell'anidride carbonica dalle condutture di scarico della centrale elettrica.

Il Mazzo dei professor Scott dell'ingegneria Meccanica e John Pellegrino co-hanno creato un documento in Nanotecnologia della Natura con i dottorandi Steven Koenig e Luda Wang che dettaglia gli esperimenti. Il documento è stato pubblicato il 7 ottobre nell'edizione online del giornale.

Il gruppo di ricerca ha presentato i pori del nanoscale nelle lamiere sottili del graphene attraverso “incisione ossidativa indotta dalla luce ultravioletta,„ e poi ha misurato la permeabilità di vari gas attraverso le membrane porose del graphene. Gli Esperimenti sono stati fatti con un intervallo dei gas compreso il hexaflouride dell'idrogeno, dell'anidride carbonica, dell'argon, dell'azoto, del metano e dello zolfo -- quale intervallo nella dimensione da 0,29 a 0,49 nanometri -- per dimostrare il potenziale per la separazione basata sulla dimensione molecolare. Un nanometro è un bilionesimo di un metro.

“Questo atomico assottigli, le membrane porose del graphene rappresentano una nuova classe di setacci molecolari ideali, in cui il trasporto del gas si presenta attraverso i pori che hanno uno spessore e un diametro sul disgaggio atomico,„ hanno detto il Mazzo.

Graphene, un a un solo strato della grafite, rappresenta il primo cristallo atomico vero bidimensionale. Consiste di un a un solo strato degli atomi di carbonio chimicamente tenuti da adesivo “in una grata esagonale del collegare di pollo„ -- una struttura atomica unica che le dà i beni elettrici, meccanici e termici notevoli.

“I beni meccanici di questo materiale di meraviglia affascinano il nostro gruppo più,„ Bunch ha detto. “È il materiale più sottile e più forte nel mondo come pure è impermeabile a tutti i gas standard.„

Quelle caratteristiche rendono a graphene un materiale ideale per la creazione della membrana della separazione perché è durevole ma non richiede molta energia di spingere le molecole attraverso, ha detto.

Altre sfide tecniche dovranno essere sormontate prima che la tecnologia possa completamente essere realizzata. Per esempio, creare abbastanza grande riveste di graphene per realizzare le separazioni su un disgaggio industriale e sviluppando un procedimento per la produzione dei nanopores precisamente definiti delle dimensioni richieste sia aree che hanno bisogno di ulteriore sviluppo. Gli esperimenti diCu-Boulder sono stati fatti relativamente su una piccola scala.

L'importanza di graphene nel mondo scientifico è stata illustrata dal Premio Nobel 2010 nella fisica che onorato due scienziati all'Università di Manchester in Inghilterra, Andre K. Geim e Konstantin Novoselov, per la produzione, l'isolazione, l'identificazione e la caratterizzazione del graphene. Gli Scienziati vedono una miriade di potenziale per graphene mentre la ricerca progredisce, dalla fabbricazione gli schermi di visualizzazione nuovi e migliori e dei circuiti elettrici a produrre le unità biomediche minuscole.

Sorgente: http://www.colorado.edu

Last Update: 10. October 2012 05:43

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit