Site Sponsors
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Technical Sales Solutions - 5% off any SEM, TEM, FIB or Dual Beam
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
Posted in | Microscopy | Nanoanalysis

There is 1 related live offer.

5% Off SEM, TEM, FIB or Dual Beam

I Ricercatori dell'Università di Vienna Studiano il Risparmio Di Temi della Marmitta Catalitica Facendo Uso del Microscopio Elettronico

Published on October 10, 2012 at 5:17 AM

Le marmitte catalitiche funzionano male se ancora non hanno riscaldato. Le particelle Minuscole del metallo in una marmitta catalitica richiedono una temperatura minima di funzionare efficientemente. All'Università Tecnologica di Vienna, grazie ad un nuovo metodo di misurazione, ora è diventato possibile esaminare molti tipi differenti di queste particelle allo stesso tempo. Le informazioni Affidabili per quanto riguarda cui è esattamente che il risparmio di temi delle marmitte catalitiche dipende sopra sono state ottenute così per la prima volta.

Temperatura di infiammazione Bassa desiderata

“Una grande parte delle emissioni di sostanze inquinanti da un motore è generata subito dopo della partenza, mentre la marmitta catalitica è ancora fredda„, spiega Prof. Günther Rupprechter dall'Istituto di Chimica dei Materiali all'Università Tecnologica di Vienna. “Soltanto quando una determinata temperatura è oltrepassata fa che cosa è conosciuto mentre l'infiammazione catalitica accade e le funzioni della marmitta catalitica con alta efficienza.„ I sistemi Complessi e costosi del riscaldamento della marmitta catalitica già sono stati messi a punto per raggiungere questa temperatura critica il più rapidamente possibile. , Tuttavia, risparmierebbe sia la moneta che l'energia per costruire una marmitta catalitica quella già funziona bene alle temperature possibili più basse.

Diritto o inclinarsi? Tutta dipende dall'angolo

La temperatura critica che la marmitta catalitica deve raggiungere dipende dal materiale utilizzato: il platino ed il palladio dei metalli preziosi sono utilizzati particolarmente spesso in marmitte catalitiche. Tuttavia, l'orientamento cristallografico delle superfici dei granuli minuscoli del metallo egualmente svolge un ruolo importante. I Cristalli possono essere tagliati nelle direzioni alto-specifiche differenti - questo trattamento è abituato dalle pietre preziose del taglio. Anche le superfici degli a cristallo naturalmente sviluppati sono formate nelle direzioni differenti e l'orientamento di queste superfici determina il comportamento chimico dei cristalli. “È evidente che le superfici con le direzioni cristallografiche differenti richiedono le temperature differenti per infiammazione catalitica„, spiega Prof. Yuri Suchorski, che lavora con Prof. Rupprechter.

Molte misure in un esperimento

Precedentemente, appena era stato possibile studiare dettagliatamente questo effetto: una marmitta catalitica si compone dei granuli minuscoli innumerevoli. “Finora, è stato soltanto possibile misurare l'attività sovrapposta di tutti questi a granuli orientati a differente„, dice Rupprechter. Tuttavia, Rupprechter ed il suo gruppo ora hanno potuti utilizzare un microscopio elettronico di emissione fotoelettrica basato “su effetto della foto„ famoso di Einstein per analizzare le temperature di infiammazione di diversi granuli del metallo mentre la reazione sta accadendo. Per questo, una pellicola è stata usata, su cui molti cristalli minuscoli - con i diametri di soltanto intorno 100 micrometri - sono stati sistemati molto attentamente insieme. Le direzioni degli a cristallo si sono distribuite a caso, quindi permettendo che le varianti di cristallo differenti siano studiate in un singolo esperimento.

Sotto il microscopio, la temperatura della pellicola è stata aumentata lentamente, realmente dimostrante che l'infiammazione catalitica ha avuto luogo alle temperature differenti secondo la direzione dell'orientamento. “È importante noi potere da studiare i granuli di cristallo differenti nella grande prossimità e nei termini identici durante il singolo esperimento,„ spieghi i ricercatori. “Se effettuate parecchi esperimenti uno dopo l'altro, non è mai possibile riprodurre perfettamente le circostanze esterne in modo che le diverse misure siano direttamente comparabili.„

Con i nuovi risultati, ora è possibile eseguire le ricerche mirate a dei processi di fabbricazione per le marmitte catalitiche con le temperature di infiammazione più basse. “Ora sappiamo che il palladio funziona meglio del platino e conosciamo la quali direzione cristallografica promette la temperatura di infiammazione più bassa„, diciamo Günther Rupprechter. Ora dovrebbe anche essere possibile applicare questi risultati nella tecnologia, per costruire le marmitte catalitiche che entrano in vigore appena possibile in automobili dopo la partenza.

Sorgente: http://www.tuwien.ac.at/tu_vienna/

Last Update: 10. October 2012 06:24

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit