Posted in | Lab on a Chip

Sopravvivendo su Vesta A Forma Di Stella Non Comprende la Creazione del Metallo di Nanophase come sulla Luna

Published on November 1, 2012 at 7:53 AM

La superficie del Vesta a forma di stella gigante sta sopravvivendo in un modo che sembra essere completamente differente da qualunque altra asteroide eppure visualizzato, secondo i nuovi dati registrati in veicolo spaziale dell'Alba della NASA.

Questa immagine dal veicolo spaziale dell'Alba della NASA mostra una fine su della parte del cerchio intorno al cratere Canuleia sul Vesta a forma di stella gigante. Canuleia, circa sei miglia (10 chilometri) di diametro, è il grande cratere al fondo-sinistro di questa immagine. Questa immagine del primo piano illustra la struttura dell'interno del cratere e dei dettagli complessi delle razze fresche attraverso il terreno di Vesta. L'immagine è stata catturata dalla macchina fotografica dell'inquadratura dell'Alba il 29 dicembre 2011, da un'altitudine di circa 130 miglia (210 chilometri). (Credito: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/PSI/Brown)

Questo nuovo tipo di alterazione causata dagli agenti atmosferici dello spazio suggerisce che ci sia qualcosa circa Vesta - forse la sua composizione minerale o la sua posizione nel sistema solare - che rende il suo ambiente di superficie fondamentalmente differente da altre asteroidi studiate finora.

I nuovi dati sono presentati in un 1° novembre 2012 pubblicato documento, nella Natura del giornale.

L'alterazione causata dagli agenti atmosferici dello Spazio è il termine usato per descrivere come le superfici degli enti senz'aria come le asteroidi ed alcune lune cambiano col passare del tempo. Il fenomeno in primo luogo è stato identificato sulla nostra propria Luna. Il Terreno espulso dai crateri freschi di impatto sembra più luminoso del terreno circostante di sfondo, formante spesso le razze luminose che scorrono a partire dal cratere. Non era chiaro inizialmente perché il terreno recentemente esposto sarebbe sembrato differente.

Mentre la strumentazione di laboratorio è migliorato, gli scienziati finalmente hanno indicato che i terreni si scuriscono col passare del tempo sulla superficie lunare perché sono esposti ad una diga costante delle meteoriti minuscole come pure delle particelle energetiche dal sole conosciuto come il vento solare. Mentre questi materiali interagiscono con la superficie, producono un rivestimento fine delle nanoparticelle del metallo che si accumula col passare del tempo sui granuli del terreno, scurente il terreno. Il materiale Profondamente sepolto manca di quel rivestimento, in modo da quando ha sbattuto su da una grande caduta di un meteorite, ha un aspetto più luminoso che il terreno stagionato.

Questo stesso tipo di alterazione causata dagli agenti atmosferici dello spazio che comprende le nanoparticelle del metallo più successivamente è stato trovato per accadere su parecchie asteroidi pure.

“Abbiamo pensato che capissimo abbastanza bene questo,„ ha detto il geologo Carle Pieters, uno di Brown University degli scienziati originali per studiare il fenomeno. “Che è alterazione causata dagli agenti atmosferici dello spazio.„ O almeno era finché il veicolo spaziale dell'Alba non mostrasse quel Vesta, uno di più grandi organismi nella fascia a forma di stella, tempi completamente in un modo diverso.

Come sulla Luna, il terreno espulso dai crateri sui sembrare di Vesta differenti dal terreno di sfondo, in modo da è chiari che un certo genere di alterazione causata dagli agenti atmosferici sta avendo luogo su Vesta. Ma per mezzo dello spettrometro visibile ed infrarosso dell'Alba, Pieters ed i colleghi hanno trovato che il terreno stagionato su Vesta non ne ha c'è ne del metallo di nanophase che caratterizza il terreno stagionato sulla Luna e su alcune asteroidi.

“Conosciamo che la superficie di Vesta sta sopravvivendo,„ Pieters abbiamo detto, “ma non può accadere come questi altri organismi.„

Sopravvivendo su Vesta sembra accadere con le cadute di un meteorite che mescolano meccanicamente i terreni, non attraverso la creazione dei metalli di nanophase come sulla Luna. “Pensi gradiscono gettare una roccia in una sabbiera,„ Pieters ha detto. “Non state alterando la sabbia in alcun modo fondamentale. State lanciandolo appena intorno.„

Il trucco ora sta capendo perché il nanophase che sopravvive così dominante sulla Luna non sembra accadere su Vesta. Una possibilità è che le meteoriti che colpiscono Vesta non si vaporizzano come fanno spesso sulla Luna, o forse il vento solare è troppo debole fuori nella fascia a forma di stella, facente la formazione delle nanoparticelle meno probabilmente, Pieters ha detto. La prevalenza di miscelatura meccanica potrebbe avere qualcosa fare con come le caratteristiche gravitazionali di Vesta permette che le particelle si muovano o con la composizione minerale iniziale di Vesta.

“Potrebbe essere molte cose,„ Pieters ha detto. “Che è il problema seguente ora stiamo lavorando sopra.„

Pieters egualmente pianificazione ritornare e riesaminare i trattamenti di alterazione causata dagli agenti atmosferici dello spazio sulla Luna e su altre asteroidi.

“Ci sono probabilmente cose che abbiamo trascurato su altre asteroidi perché stiamo concentrando appena sui rivestimenti di nanophase,„ lei abbiamo detto. “Ma Vesta ci ha indicato che questo trattamento di mescolanza è realmente molto importante.„

Sorgente: http://news.brown.edu

Last Update: 1. November 2012 13:42

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit