Site Sponsors
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD

There is 1 related live offer.

Save 25% on magneTherm

Il Nuovo Strumento Ha Potuto Aiutare l'Avanzamento il Campo delle Interazioni della Nanoparticella-Cella

Published on June 24, 2008 at 10:25 AM

Gli Scienziati possono studiare gli impatti biologici dei nanomaterials costruiti sulle celle all'interno dell'organismo con maggior risoluzione che mai a causa di una procedura elaborata dai ricercatori al Dipartimento Per L'Energia il Laboratorio Nazionale di Oak Ridge.

Il metodo, dettagliato nella questione attuale di Nanotecnologia della Natura, usi che scandiscono olografia ultrasonica del quasi-campo per vedere chiaramente le nanoparticelle risiedere all'interno delle celle dei mouse del laboratorio che avevano inalato i nanohorns unico murati del carbonio. Nanohorns è short, strutture tubolari clacson clacson ricoperte con un suggerimento conico.

“Mentre a materiali basati a carbonio hanno usi potenziali innumerevoli, dobbiamo sapere come interagiscono all'interno di una cella - e se possono penetrare le celle,„ ha detto Laurene Tetard, autore principale e un membro di Divisione delle Scienze Biologiche di ORNL. “Abbiamo trovato che questi nanohorns possono effettivamente entrare nelle celle.„

Con questo nuovo strumento, i ricercatori potranno determinare se la forma delle cellule cambia a causa dei nanomaterials quali i nanohorns usati per questo studio. Tetard ed i co-author invitare questo lavoro per essere del vantaggio significativo agli scienziati che studiano i delivery system, il nanotoxicology e le interazioni della droga fra i nanomaterials ed i sistemi biologici costruiti.

“L'uso commerciale aumentante delle nanoparticelle costruite e l'esigenza seguente della posa su grande scala di produzione un rischio di esposizione umana non intenzionale che può urtare la salubrità,„ gli autori hanno scritto. “La Centrale a questa emissione è la capacità di determinare il destino delle nanoparticelle nei sistemi biologici e più dettagliatamente del loro itinerario dopo inalazione.„

Contrariamente alle tecniche di rappresentazione convenzionali, l'olografia ultrasonica di scansione del quasi-campo fornisce uno sguardo dettagliato dentro una cella, fornente la risoluzione di nanometro.

“La microscopia atomica Convenzionale della forza facendo uso di un suggerimento a mensola può sondare soltanto la superficie di un esemplare, rendente lo difficile analizzare le strutture che sono dentro una cella,„ Tetard ha detto. “I Nostri vantaggi di metodo da tutti vantaggi di un microscopio atomico standard della forza ma consente l'accesso ad alcune delle funzionalità sepolte dentro la cella.„

Infine, questa nuova capacità della rappresentazione ha potuto aiutare l'avanzamento il campo delle interazioni della nanoparticella-cella. Oltre alla rappresentazione ed alla localizzazione sotto la superficie ad alta definizione delle nanoparticelle in campioni biologici, l'olografia ultrasonica di scansione del quasi-campo tiene conto il preparato minimo del campione e non richiede contrassegno con i radioisotopi. La tecnica egualmente offre l'analisi relativamente alta del campione di capacità di lavorazione, che permette rapidamente ai ricercatori all'immagine molte celle.

“Il metodo ultrasonico di olografia del quasi-campo di scansione dovrebbe essere particolarmente utile per la determinazione dell'efficacia della cella che la droga tipo-specifica che mira, che è uno scopo critico per gli usi medici di nanomaterial,„ ha scritto gli autori, che invitare i loro risultati per contribuire a risolvere le domande critiche circa la tossicità di potenziale e di destino delle nanoparticelle all'interno dell'organismo.

I Co-author del documento, nominati “nanoparticelle della Rappresentazione in celle da olografia nanomechanical,„ sono Ali Passian, Katherine Venmar, Rachel Lynch, Brynn Voy e Thomas Thundat di ORNL e Gajendra Shekhawat e Vinayak Dravid della Northwestern University. I Ricercatori al Centro di ORNL per le Scienze dei Materiali di Nanophase hanno fornito i nanohorns per questo lavoro.

Il Finanziamento è stato fornito dal Dipartimento Per L'Energia l'Ufficio Della Ricerca Biologica ed Ambientale di Scienza, e dal programma Diretto in laboratorio di Ricerca e sviluppo. UT-Battelle gestisce il Laboratorio Nazionale di Oak Ridge per il Dipartimento Per L'Energia.

24 giugno 2008 Inviato

Last Update: 17. January 2012 09:01

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit