Dolomiti annuncia il rilascio della nuova generazione di connettori Microfluidic

Published on September 2, 2008 at 9:44 AM

Royston esperti basato microfluidica, Dolomiti , hanno annunciato il rilascio di una nuova generazione di connettori microfluidi che permetteranno chimici e scienziati di beneficiare più facilmente dai progressi nella tecnologia microfluidica. Come parte della gamma Mitos di prodotti standard che comprende chip microfluidica, connettori e pompe, il connettore circolare Mitos consentirà l'integrazione facile e veloce dei dispositivi microfluidici nei sistemi nuovi ed esistenti.

Dolomite è leader mondiale nella microfluidica, una tecnologia conosciuta anche come 'lab on a chip'. Questo è un campo nuovo ed entusiasmante della scienza e dell'ingegneria che permette il controllo dei fluidi molto piccola scala e di analisi, permettendo ai produttori strumento per sviluppare sistemi più piccoli, più conveniente e più potente. Con lab-on-a-chip la tecnologia, l'intero complesso di gestione dei prodotti chimici e sistemi di analisi vengono creati in un chip microfluidica e interfacciato con, ad esempio, la Mitos connettore circolare.

"La richiesta di una nuova generazione di connettori è molto alto," ha dichiarato Tim Landucci, Marketing Manager di Dolomiti. "Come i molti benefici della tecnologia microfluidica sono sempre più ampiamente inteso e come merce di microfluidica stanno diventando sempre più complesse, essendo in grado di ottenere i fluidi all'interno e all'esterno di tali dispositivi di piccole dimensioni sta diventando 'il' problema di progettazione principali. Al Dolomiti stiamo lavorando con molte aziende di tutto il mondo su una serie di progetti e stiamo scoprendo che il design connettore e la produzione è ormai una parte importante di ciò che facciamo, accanto alla progettazione di chip attuale e fabbricazione. "

Il nuovo Mitos connettore consente il collegamento di otto canali ad alta pressione del liquido, ed è stato progettato per garantire una connessione veloce e affidabile alla superficie del chip microfluidica. Prodotto in PTFE e perfluoroelastomero, il connettore è resistente agli agenti chimici e il suo design permette di trovarsi in qualsiasi punto un chip microfluidica, che offre la massima versatilità. Ha anche la capacità di gestire l'alta pressione, fino a 20 bar.

"Penso che le sue dimensioni sono piuttosto sorprendente," ha dichiarato Tim Landucci. "Le connessioni sono molto vicini tra loro, circa tre millimetri di distanza. Questo lo rende una soluzione molto compatta. Non c'è un altro connettore sul mercato come questo. Connettori simili sono più grandi e usare altre tecniche meno versatili, come ad esempio i tubi di tenuta al chip con adesivo. Il connettore è un grande risultato per il nostro team di progettazione e siamo fiduciosi che sarà ampiamente adottato dalla comunità microfluidica ".

Leadership di dolomite 's in questo campo ha permesso di vincere finanziamenti 2 milioni di sterline dal Ministero britannico del Commercio e dell'Industria di Micro e Nano Technology (MNT) Manufacturing Initiative, questo Dolomiti ha permesso di introdurre sistemi di microfabbricazione eccellenti che includono camere bianche, precisione impianti di lavorazione di vetro e applicazioni laboratori. Oltre a questo, Dolomite è riuscita ad attirare di ingegneria di alta qualità e personale scientifico con una solida esperienza in tutta la vasta gamma di discipline richieste per avere successo nel portare le applicazioni microfluidica al mercato, tra cui chimica, biotecnologie, sviluppo del sistema di controllo, elettronica, fisica e strumento progettazione e fornitura.

Last Update: 4. October 2011 07:20

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit