Posted in | Bionanotechnology

Particella Nana Sizer di Zetasizer Usato Per Studiare i Delivery System della Droga del Virus

Mentre i virus sono veduti così spesso come il nemico, le tecniche scientifiche moderne possono presto potere sfruttare le concentrazioni di un virus per i delivery system della droga che sono destinati per trattare le malattie, piuttosto loro. Facendo Uso di un sistema Nano di caratterizzazione della particella di Zetasizer dagli Strumenti di Malvern, i ricercatori al Dipartimento Molecolare (IU) e Cellulare dell'Università di Indiana della Biochimica stanno studiando ai i delivery system basati a virus auto-montati della droga che possono essere sintonizzati ad una dimensione particolare permettendo all'assorbimento di carico funzionale specifico.

Il Dott. Stella Aniagyei, socio di ricerca post-dottorato al dipartimento Molecolare e Cellulare di IU della Biochimica spiega: “I Virus tendono ad essere nanosized, simmetrico e strutturalmente coerente con una distribuzione per ampiezza stretta. Malgrado questa semplicità biologica evidente, i virus sono estremamente buoni a consegnare il loro proprio genoma al tessuto biologico vivente. Ciò rende loro un obiettivo principale per gli ingegneri biologici che cercano un'unità efficiente del trasporto che consegnerà la droga direttamente alle celle infettate.„

“Qui alla funzione del Nanocharacterization dello IU, il Malvern Zetasizer Nano è “va„ strumentare per la caratterizzazione del prodotto montato,„ ha detto il Dott. Aniagyei. “Struttura molto attentamente la somiglianza del virus danno una distribuzione per ampiezza stretta. Se non fanno, quindi sappiamo che il trattamento ha andato via il percorso biologico. Corrente stiamo esaminando i limiti dell'aggregazione per avanzare verso la definizione dei termini ionici ottimali per il montaggio dell'associazione dell'acido nucleico verso le proteine del Bavaglio [uno dei nove geni nel genoma del RNA del retrovirus].„

L'intervallo dello Zetasizer di Malvern usa le tecniche leggere di scattering per misurare la dimensione idrodinamica, il potenziale Zeta ed il peso molecolare delle proteine e delle nanoparticelle. Secondo il Dott. Aniagyei, “lo Zetasizer di Malvern Nano è molto utile per la caratterizzazione delle proteine. La facilità con cui può essere usato le rende lo strumento perfetto per l'ambiente dello studente. Definitivamente è uno degli strumenti che più facili abbia dovuto lavorare con.„

L'Indiana University (IU) è già nel riflettore che riceve appena $900.000 dal Fondo Ovarico di Ricerca Sul Cancro, O OCRF, aiutarle per preparare la nuova droga SGI-110 per i test clinici in pazienti di cui una volta hanno contrastato il cancro ovarico ha ritornato. Tuttavia, questo lavoro non è il solo progetto di IU all'avanguardia. Stabilito il 1° luglio 2009, il Dipartimento della Biochimica Molecolare e Cellulare era il primo dipartimento di scienza creato sulla città universitaria di Bloomington di Indiana University durante 33 anni. Collegando la biologia, la chimica e le scienze mediche, il fuoco principale del dipartimento è sui settori prioritari della virologia e dell'assembly strutturali del virus.

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit