Site Sponsors
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
Posted in | Nanoenergy | Nanobusiness

Oak Ridge National Laboratory Home per due nuovi Multi-Million-Dollar Centri di frontiera Energy Research

Published on April 28, 2009 at 8:38 PM

Oak Ridge National Laboratory sarà sede di due dei 46 nuovi multi-milioni di dollari Centri di Frontiera ricerca energetica (EFRCs) ha annunciato oggi dalla Casa Bianca insieme con un discorso pronunciato dal presidente Barack Obama in occasione della riunione annuale della National Academy of Sciences .

Il EFRCs, che porterà avanti la ricerca scientifica avanzata nel settore dell'energia, sono stati stabiliti dal US Department of Energy Office of Science presso università, laboratori nazionali, organizzazioni no-profit e imprese private in tutta la nazione.

ORNL e Argonne National Laboratory ciascuno ha ricevuto due dei 12 premi per laboratori nazionali. ORNL è stato un partner su circa 10 altre proposte di successo.

"La richiesta globale di energia cresce più di questo secolo, non vi è un urgente bisogno di ridurre la nostra dipendenza dai combustibili fossili e le importazioni di petrolio e ridurre le emissioni di gas serra", ha detto il segretario per l'energia Steven Chu. "Rispondere a questa sfida richiederà notevoli progressi scientifici. I Centri di mobilitare il talento enorme e le competenze della forza lavoro scientifico della nostra nazione alla ricerca di innovazioni che sono essenziali per rendere l'energia alternative e rinnovabili veramente vitale, come su larga scala per sostituire i combustibili fossili."

I 46 EFRCs, da finanziare a $ 2-5 milioni all'anno ciascuno per un programma iniziale di cinque anni, sono stati selezionati da un pool di circa 260 domande pervenute in risposta a una richiesta rilasciata dal US Department of Energy Office of Science in 2008. Selezione si è basata su un rigoroso processo di revisione di merito che utilizzano pannelli esterni composta da esperti scientifici.

I due ORNL Energy Frontier progetti Center sono le reazioni di interfaccia fluido, Strutture e dei Trasporti (PRIMA) Center e il Centro Frontier Energia per la Fisica difetto nei materiali strutturali.

"Stoccaggio di energia e le proprietà del materiale sono pezzi di puzzle, la chiave per l'energia della nazione", ha detto Michelle Buchanan, direttore del laboratorio ORNL associato per le Scienze Fisiche. "ORNL è una miscela unica di competenza scientifica, le strutture e la leadership necessaria per affrontare queste sfide. Siamo onorati di ricevere questi premi e desideroso di andare a lavorare."

I 25 milioni dollari Centro PRIMO riunirà un team multidisciplinare di ricerca di laboratori e università a fornire conoscenze senza precedenti su come liquidi e materiali solidi interfaccia a livello subatomico.

La comprensione di queste interazioni è la base migliore per le batterie, pannelli solari e celle a combustibile e può avere un impatto anche altri legati all'energia applicazioni della ricerca come il sequestro di anidride carbonica e di materiali resistenti alla corrosione.

Uno degli obiettivi del centro è quello di raggiungere la capacità di prevedere o anche di controllare queste interazioni degli elettroni, atomi, gli ioni e molecole a beneficio della progettazione di nuovi processi e materiali con proprietà uniche di affrontare i nostri bisogni energetici futuri. David Wesolowski, ORNL Divisione Chimica Scienze, è il direttore del centro. ORNL partner principale centro sono Vanderbilt University, Argonne National Laboratory e cinque università.

Secondo progetto finanziato ORNL, i 19 milioni dollari Energy Center Research Frontiers per la Fisica difetti nei materiali strutturali, riunirà ricercatori provenienti da ORNL, sei università, e Lawrence Livermore National Laboratory per affrontare le sfide più urgenti ricerca di base in materiali strutturali per l'energia.

L'obiettivo del centro è quello di fornire atomo per atomo di controllo e manipolazione dei difetti che attualmente limitano prestazioni dei materiali e la durata. Anche gli scienziati centro cercherà nuovi modi per sviluppare materiali con forza senza precedenti, la durezza, danni tolleranza alle radiazioni, e di auto-recupero.

Il centro sarà implementare primo nel suo genere le misurazioni delle dinamiche difetto e condotta calcoli fondamentale della struttura e della dinamica dei difetti estesi sulla base di nuovi approcci e avanzati.

Azioni Malcolm, ORNL Scienza dei Materiali e Technology Division, è il direttore del centro.

EFRC ricercatori potranno usufruire di nuove funzionalità nel campo delle nanotecnologie, fonti di luce ad alta intensità, le sorgenti di neutroni, supercalcolo, e altra strumentazione all'avanguardia, molti dei quali sviluppati con DOE Ufficio di sostenere la scienza negli ultimi dieci anni, nel tentativo di gettare le scientifici basi per progressi fondamentali nel campo dell'energia solare, i biocarburanti, il trasporto, l'efficienza energetica, la conservazione e la trasmissione di energia elettrica, il carbone pulito e cattura e sequestro, e l'energia nucleare.

Dei 46 EFRCs selezionati, 31 sono condotti da università, 12 dal DOE National Laboratories, due da organizzazioni senza scopo di lucro, e uno da un laboratorio di ricerca aziendale. Il criterio per fornire un EFRC con Recovery Act finanziamento è stato creazione di occupazione.

Il EFRCs scelto per il finanziamento nell'ambito del Recovery Act fornire più occupazione per i soci di post-dottorato, dottorandi, laureandi, e personale tecnico, in linea con Recovery Act obiettivo di preservare e creare posti di lavoro e promuovere la ripresa economica.

Last Update: 6. October 2011 04:07

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit