Posted in | Carbon Nanotubes

Il Carbonio Spesso e Lungo Nanotubes Determina la Potenza del Laser di Terahertz

Published on July 21, 2011 at 3:03 AM

Da Cameron Chai

I ricercatori di National Institute of Standards and Technology (NIST) hanno rivelato che le schiere spesse dei nanotubes molto lunghi del carbonio hanno capacità di assorbimento alle lunghezze d'onda lunghe, che possono essere usate per ricoprire i rivelatori del prototipo per misurare la potenza del laser del terahertz.

La ricerca è puntata su che stabilisce gli standard di riferimento per calibrare i laser che funzionano alle lunghezze d'onda che variano dal ìm 100 a 1 millimetro. John Lehman, direttore di progetto del NIST, dice che il rivestimento potrebbe essere adatto a rivelatori di potenza del laser che funzionano nell'intervallo del terahertz.

Bigné„ delle schiere verticalmente state allineate del nanotube del carbonio (VANTAs) sviluppate su silicio

Il rivestimento conosciuto come una schiera verticalmente stata allineata del nanotube del carbonio, VANTA, offre le varie funzionalità utili. VANTA può essere trattato facilmente. Comprende i nanotubes, con una lunghezza di pochi micrometri sopra ad un millimetro, per formare un livello spesso. Il VANTA può essere veduto anche senza un microscopio e può essere trasportato facilmente da una superficie di silicio ad un rivelatore di potenza del laser.

Il rivestimento è estremamente scuro. Il gruppo del NIST ha provato tre campioni di VANTA con le lunghezze medie che variano dal ìm 40 e 150 - 1,5 millimetri. Hanno determinato che i nanotubes più lunghi rifletteranno relativamente meno indicatore luminoso.

Il campione, misurante di lunghezza 1,5 millimetri, riflette soltanto 1% ad una lunghezza d'onda di ìm 394. La riflessione di VANTA di Misurazione alla lunghezza d'onda del terahertz rivela che la luce laser può completamente essere assorbita per consegnare le misurazioni della potenza precise del laser. I 1,5 millimetri VANTA hanno tassi alti di assorbimento che i rivestimenti neri dell'oro. Più sforzo è richiesto per determinare le incertezze ed i parametri quale il profilato leggero.

I ricercatori hanno scoperto che il materiale è capace di assorbimento e di emissione del calore rapido che altri rivestimenti neri. Di conseguenza, i rivelatori saranno rapidi rispondere e generare i segnali. Un rivestimento sufficiente denso può assorbire gli indicatori luminosi delle lunghezze d'onda lunghe.

Il NIST sta sviluppando un laser del terahertz per effettuare le misure periodiche e un rivelatore conosciuto come un batterio termofilo determina la potenza del laser. Questo rivelatore genera una tensione in una giunzione di due metalli sull'applicazione del calore. I ricercatori hanno utilizzato il VANTA per ricoprire un batterio termofilo.

Sorgente: http://www.nist.gov/

Last Update: 12. January 2012 16:22

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit