Site Sponsors
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
Posted in | Nanomaterials | Fullerenes

Gli Astronomi Scoprono il Modulo Solido di Buckyballs nello Spazio

Published on February 24, 2012 at 1:08 AM

Da Cameron Chai

Gli Astronomi hanno trovato per la prima volta un modulo solido dei buckyballs nello spazio che utilizza i dati ottenuti dal Telescopio Spaziale dello Spitzer della NASA.

Il Telescopio Spaziale dello Spitzer della NASA ha individuato per la prima volta il modulo solido dei buckyballs nello spazio. Credito: NASA/JPL-Caltech

Gli studi Precedenti dello spazio dallo Spitzer avevano trovato le sfere minuscole del carbonio soltanto sotto forma di gas. Buckyballs è nominato dopo il loro analogo alle cupole geodetiche dell'architetto recente Buckminster Fuller. Il nome convenzionale delle 60 sfere della carbonio-molecola è buckminsterfullerene. La struttura unica dei buckyballs li rende adatti ad applicazioni chimiche ed elettriche, compreso l'armatura, la depurazione delle acque, le medicine ed i materiali superconduttori.

Nell'ultimo studio dello spazio facendo uso dello Spitzer, i ricercatori hanno scoperto le particelle microscopiche che contengono milioni di buckyballs impilati. Hanno scoperto le particelle intorno a ` XX Ophiuchi,' un paio delle stelle situate ad una distanza di 6.500 anni luci da terra.

Nye Evans dall'Università di Keele informata che questi buckyballs sono imballati collettivamente per creare un solido. Evans è l'autore principale di un articolo che è publicato negli Avvisi Mensili Reali della Società Astronomica.

L'ultima scoperta delle particelle che contengono i buckyballs conferma la presenza di un gran numero di queste molecole del carbonio in alcune circostanze stellari per saldare e creare le particelle solide. I ricercatori potevano individuare il modulo solido dei buckyballs facendo uso dei dati di Spitzer poichè queste molecole rilasciano l'indicatore luminoso in un modo insolito che varia dal loro modulo gassoso.

Secondo Mike Werner, che servisce da Scienziato del Progetto per lo Spitzer al Jet Propulsion Laboratory della NASA, i risultati di studio suggeriscono la presenza diffusa di buckyballs nello spazio che i risultati precedenti di Spitzer indicati. Su Terra, i buckyballs esistono nei moduli differenti.

Sorgente: http://www.nasa.gov

Last Update: 24. February 2012 05:54

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit