Site Sponsors
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
Posted in | Nanomaterials | Graphene

I Risultati di Studio Fanno Luce sulle Giunzioni del Graphene-Metallo

Published on September 20, 2012 at 8:45 AM

Dalla Volontà Soutter

Graphene è un materiale di carbonio un-atomo-spesso che dimostra i beni instabili adatti a sviluppo degli apparecchi elettronici avanzati. Tuttavia, per sviluppare questi a apparecchi elettronici basati graphene, è necessario da creare le giunzioni che collegano il nanomaterial al mondo esterno del `' tramite almeno due nastri metallici.

Un nastro del graphene che ha due contatti del metallo è definito come giunzione del due-terminale del `.' Salvador Barraza-Lopez, Assistente Universitario di Fisica all'Università di Arkansas e M.Y. Chou del Academia Sinica in Taiepi, Taiwan e Georgia Institute Of Technology (Tecnologia di Georgia) e Markus Kindermann di Tecnologia della Georgia ha fornito le nuove comprensioni che delucidano l'impatto di queste interfacce del graphene-metallo sul movimento dell'elettrone via le giunzioni del due-terminale.

Le teorie Attuali che descrivono le unità del graphene propongono che i contatti che spostano l'elettricità da punto a punto siano stabiliti' di graphene verniciato `. Ciò significa che i contatti possiedono un gran quantità della tassa elettronica come i metalli reali. Tuttavia, i contatti in unità reali sono composti di metalli di transizione e creeranno le obbligazioni con graphene.

Barraza-Lopez ha spiegato che la formazione di obbligazioni covalenti cancella i beni elettronici instabili dei graphene. Quindi, i ricercatori hanno ritenuto che fosse essenziale per misurare il movimento dell'elettrone che va oltre la teoria che i contatti sono graphene verniciato da soli.

I ricercatori hanno esplorato il movimento dell'elettrone via le giunzioni del graphene con il titanio. Hanno catturato beni materiali delle giunzioni reali' in considerazione ed hanno contrapposto i loro risultati con parecchi modelli di base esistenti. Hanno usato i principi di meccanica quantistica ed hanno avanzato gli impianti di calcolo per eseguire i loro calcoli.

Nell'ambito di meccanica quantistica, gli elettroni alle giunzioni del graphene-metallo agiscono più simile ad un fascio luminoso quando è illuminato su un cristallo, inducente la parte dell'indicatore luminoso a spargere e la parte da passare da parte a parte. Per le giunzioni del graphene, la trasparenza elettronica del materiale mostra il numero di elettroni su un contatto mobile verso l'altro contatto del metallo.

Secondo i ricercatori, i risultati di studio forniscono le comprensioni comportamento complesso nelle giunzioni del graphene', così aprendo la porta per progettazione realistica degli apparecchi elettronici avanzati.

Sorgente: http://www.uark.edu

Last Update: 21. September 2012 02:47

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit