Site Sponsors
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions

Gli Studi Cristallografici dei Raggi X Mostrano l'Interazione Fra Neurotensin ed il suo Ricevitore

Published on October 11, 2012 at 6:26 AM

I Ricercatori hanno pubblicato la prima descrizione altamente dettagliata di come il neurotensin, un ormone di neuropeptide che modula l'attività delle cellule nervose nel cervello, interagisce con il suo ricevitore.

I Loro risultati indicano che gli ormoni di neuropeptide usano un meccanismo di legatura novello per attivare la classe A di ricevitori chiamati ricevitori coppia G-Proteina (GPCRs).

“La conoscenza di come il peptide lega al suo ricevitore dovrebbe aiutare gli scienziati a progettare le migliori droghe,„ ha detto il Dott. Reinhard Grisshammer, uno scienziato all'Istituto Nazionale del NIH dei Disordini Neurologici e Colpo (NINDS) e un autore dello studio pubblicato in Natura.

Legando del neurotensin inizia una serie di reazioni in cellule nervose. Gli studi Precedenti hanno indicato che il neurotensin può partecipare alla Malattia del Parkinson, alla schizofrenia, alla regolazione della temperatura, al dolore ed alla crescita della cellula tumorale.

Il Dott. Grisshammer ed i suoi colleghi ha usato la Cristallografia a raggi x per mostrare che cosa il ricevitore assomiglia a in dettaglio atomico quando è limitato al neurotensin. I Loro risultati forniscono il la maggior parte diretti e le visualizzazioni dettagliate che descrivono questa interazione che può cambiare gli scienziati di modo sviluppano le droghe che mirano ai simili ricevitori di neuropeptide.

La Cristallografia a raggi x è una tecnica in cui gli scienziati sparano i Raggi X alle molecole cristallizzate per determinare la forma e la struttura di una molecola. I Raggi X cambiano le direzioni, o diffrangono, poichè attraversano i cristalli prima di colpire un rivelatore in cui formano un reticolo che è usato per calcolare la struttura atomica della molecola. Queste strutture guidano il modo che gli scienziati ritengono a come le proteine funzionano.

I ricevitori di Neurotensin e l'altro GPCRs appartengono ad una grande classe di proteine della membrana che sono attivate da varie molecole, chiamata leganti. Gli studi Precedenti di Cristallografia a raggi x hanno indicato che più piccoli leganti, quali l'adrenalina e retinico, la legatura in mezzo al loro rispettivo GPCRs e bene sotto la superficie del ricevitore. Al contrario, il gruppo del Dott. Grisshammer ha trovato che il neurotensin lega alla parte esterna del suo ricevitore, appena alla superficie del ricevitore. Questi risultati indicano che i neuropeptides attivano GPCRs in modo diverso confrontato ai più piccoli leganti.

La Formazione ben-diffrangendo agli gli a cristallo diretti neuropeptide di GPCR è molto difficile. Il Dott. Grisshammer ed i suoi colleghi ha passare molti anni che ottengono i risultati sul ricevitore di neurotensin. Durante quel Dott. Grisshammer di tempo ha iniziato a collaborare con un gruppo piombo dal Dott. Christopher Tate, Ph.D. al Laboratorio di Biologia Molecolare, Cambridge, Inghilterra di MRC. Il laboratorio del Dott. Tate ha usato la tecnologia recombinante del gene per creare una versione stabile del ricevitore di neurotensin che lega strettamente il neurotensin. Nel Frattempo il laboratorio del Dott. Grisshammer ha impiegato gli ultimi metodi per cristallizzare il ricevitore limitato ad una versione abbreviata del neurotensin.

I risultati pubblicati oggi sono i primi studi di Cristallografia a raggi x che mostrano come un agonista di neuropeptide lega al neuropeptide GPCRs. Ciò Nonostante, più lavoro è necessario completamente capire il meccanismo dettagliato di segnalazione di questo GPCR, ha detto il Dott. Grisshammer.

Sorgente: http://www.ninds.nih.gov

Last Update: 11. October 2012 07:41

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit