Site Sponsors
  • Oxford Instruments Nanoanalysis - X-Max Large Area Analytical EDS SDD
  • Strem Chemicals - Nanomaterials for R&D
  • Park Systems - Manufacturer of a complete range of AFM solutions

Le Nuove Guide di Tecnica di Nanofiber Avanzano il Trattamento di Malattia Neurologica

Published on November 8, 2012 at 3:27 AM

Ogni settimana nella sua clinica all'Università del Michigan, il neurologo Joseph Corey, M.D., Ph.D., cura i pazienti di cui i nervi stanno morendo o restringendo dovuto la malattia o la ferita.

Ciò mostra che le cellule nervose del oligodendrocyte (rosse/porpora) hanno avvolto un nanofiber del polimero (bianco/chiaro). (credito: Università di Michigan/UCSF)

Vede il dolore, la perdita di abilità e degli altri effetti che nervo-distruggendo le circostanze causi - ed i desideri che potrebbe dare a pazienti i trattamenti più efficaci che che cosa è disponibile, o rigenerare i loro nervi. Poi si dirige al suo laboratorio di ricerca al Sistema Sanitario di VA Ann Arbor, in cui il suo gruppo sta lavorando verso quello scopo esatto.

Nella nuova ricerca pubblicata in parecchi documenti recenti, in Corey e nei suoi colleghi dalla Facoltà di Medicina di U-M, in VAAAHS e nell'Università di California, successo rapporto di San Francisco nelle tecnologie di sviluppo del nanofiber del polimero per la comprensione come i nervi si formano, perché non ricollegano dopo la lesione e che cosa può essere fatto per impedire o danno lento.

Facendo Uso dei capelli umani più sottili di nanofibers del polimero come impalcature, i ricercatori hanno persuaso un tipo particolare di cellula cerebrale per avvolgere i nanofibers che imitano la forma e la dimensione dei nervi ha trovato nell'organismo.

Anche sono riuscito ad incoraggiare il trattamento del myelination - la formazione di rivestimento protettivo che custodice le più grandi fibre nervose da danno. Hanno cominciato a vedere i livelli concentrici multipli della sostanza protettiva chiamata mielina cominciare formarsi, appena come fanno nell'organismo. Insieme al gruppo del laboratorio del loro collaboratore Giona Chan a UCSF, gli autori hanno riferito i risultati nei Metodi della Natura.

La ricerca comprende i oligodendrocytes, che sono gli attori secondari ai neuroni -- “stars„ del sistema nervoso centrale. Senza oligodendrocytes, i neuroni del sistema nervoso centrale non possono efficacemente trasmettere i segnali elettrici che gestiscono tutto dal movimento del muscolo alla funzione del cervello.

I Oligodendrocytes sono il tipo di celle influenzate tipicamente dalla sclerosi a placche e la perdita di mielina è un marchio di garanzia di quella malattia debilitante.

I ricercatori egualmente hanno determinato il diametro ottimale affinchè i nanofibers supportino questo trattamento - dando le nuove bugne importanti per rispondere alla domanda di perché alcuni nervi sono myelinated ed alcuni non sono.

Mentre ancora non hanno creato “i nervi completamente di funzionamento in un piatto,„ i ricercatori ritengono le loro offerte del lavoro un nuovo modo studiare i nervi e le possibilità del trattamento della prova. Corey, un assistente universitario della neurologia e dell'assistenza tecnica biomedica alla Facoltà di Medicina di U-M ed al ricercatore nella Ricerca nella Geriatria di VA, Formazione e Centro Clinico, spiega che le fibre sottili sono cruciali per il successo del lavoro.

“Se è lunghezza e diametro circa lo stesso come neurone, le cellule nervose lo seguono e la loro forma e posizione si conformano a,„ dice. “Essenzialmente, queste fibre sono la stessa dimensione come neurone.„

I ricercatori hanno usato il polistirolo, una plastica comune, per fare le fibre con una tecnica chiamata electrospinnning. In un documento recente in Scienza dei Materiali e C di Organizzazione, hanno scoperto le nuove tecniche per ottimizzare come le fibre fatte da poli-L-LACTIDe, un polimero biodegradabile, possono essere state allineate meglio per somigliare ai neuroni e per guidare le cellule nervose di rigenerazione.

Egualmente stanno lavorando per determinare i fattori che fanno l'attaccatura dei oligodendrocytes agli assoni stretti lunghi dei neuroni e forse all'inizio che forma le guaine di mielina anche.

Fissando le molecole particolari ai nanofibers, Corey ed i suoi colleghi sperano di imparare più circa che cosa fa questo lavoro trattato -- e che cosa lo fa andare storto, come nelle malattie causate tramite scarso sviluppo del nervo.

“Che Cosa dobbiamo fare per la sclerosi a placche è incoraggiare i nervi a remyelinate,„ dice. “Per danno del nervo causato tramite il trauma, d'altra parte, dobbiamo incoraggiare la rigenerazione.„

Oltre a Corey, la ricerca piombo da Chan, il Professor di Rachleff della Neurologia membro di gruppo al laboratorio di VAAAHS, di UCSF ed U-M Samuel J. Tuck laureato, Liscivia di Michelle del dottorando di assistenza tecnica biomedica di U-M, la Stephanie Redmond di UCSF, Seonook Lee, Synthia Mellon e S.Y. Christin Chong e Zhang-Qi Feng di Assistenza Tecnica Biomedica di U-M.

I nervi Periferici, che hanno neuroni al centro circondato dalle celle hanno chiamato le Cellule di Schwann, possono anche essere studiati facendo uso della tecnica del nanofiber. Il sistema potrebbe anche essere usato per studiare come i tipi differenti di celle interagiscono durante e dopo formazione del nervo.

Verso la creazione dei nervi nuovi, il laboratorio di Corey ha collaborato con R. Keith Duncan, il PhD, Professore Associato dell'Otorinolaringoiatria. Pubblicato in Biomacromolecules, hanno trovato che le cellule staminali sono più probabili svilupparsi nei neuroni quando si sviluppano sui nanofibers stati allineati prodotti nel laboratorio di Corey. Finalmente sperano di usare questo approccio per costruire i nuovi nervi dalle cellule staminali e per dirigere le loro connessioni alle parti intatte del cervello ed al muscolo.

Finalmente, Corey prevede, forse i nervi potrebbero svilupparsi lungo i nanofibers in un'impostazione del laboratorio e poi essere trasferiti ai pazienti gli organismi, in cui la fibra si sarebbe degradata sicuro.

Sorgente: http://uofmhealth.org

Last Update: 8. November 2012 04:44

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit