Posted in | Nanoelectronics

Il Solitone della Rotazione Potrebbe Essere un Successo nella Comunicazione del Telefono Cellulare

Published on September 14, 2010 at 7:26 PM

I Ricercatori al National Institute of Standards and Technology (NIST) hanno trovato il evidence* teorico di nuovo modo generare le onde ad alta frequenza utilizzate nei dispositivi di comunicazione moderni quali i telefoni cellulari. La Loro analisi, se di supporto da prova sperimentale, potrebbe contribuire ad una nuova generazione di tecnologia wireless che sarebbe stata più sicura e resistente ad interferenza che le unità convenzionali.

I risultati del gruppo si dirigono verso un oscillatore che sfrutterebbe la rotazione degli elettroni per generare le onde microonda-elettromagnetiche nelle frequenze usate dai dispositivi mobili. La rotazione dell'Elettrone è i beni fondamentali, oltre alla carica elettrica di base, che può essere utilizzata nei circuiti elettronici. La scoperta aggiunge un altro effetto potenziale alla lista delle capacità della rotazione.

Questa animazione mostra lo sviluppo del solitone nel corso di circa 2,7 nanosecondi. La Corrente comincia a passare attraverso il foro (centro), inducente la magnetizzazione ad oscillare. Queste oscillazioni inizialmente si muovono in tutto il livello, ma dopo che 1,8 NS che la magnetizzazione nell'ambito del foro inverte per formare il solitone (centro cambia a rosso) e le oscillazioni poi sono localizzate. Credito: NIST

La variazione novella del lavoro-un del gruppo su parecchi tipi di sperimentali precedentemente proposti oscillatore-predice che un tipo speciale di onda stazionaria chiamato “un solitone„ possa essere creato in un livello di panino magnetico a più strati. I Solitoni forma-stanno conservando le onde che sono state vedute in vari media. (In primo luogo sono stati osservati in un canale della barca nel 1834 ed ora sono utilizzati nelle comunicazioni di fibra ottica.) La Creazione del solitone richiede che uno dei livelli del panino sia perpendicolare magnetizzato al piano dei livelli interposti; poi una corrente elettrica è forzata attraverso un piccolo canale nel panino. Una Volta Che il solitone è stabilito, l'orientamento magnetico oscilla a più di miliardo volte un il secondo.

“Che è la frequenza delle microonde,„ dice il Silva di Thomas del fisico del NIST. “Potreste usare questo effetto per creare un oscillatore in telefoni cellulari che avrebbero usato oggi meno energia che quell'in uso. Ed i militari potrebbero utilizzarli nelle comunicazioni protette pure. Nella teoria, potreste cambiare abbastanza rapido la frequenza di queste unità, rendente i segnali molto duri affinchè i nemici intercettiate o incepparti.„

Il Silva aggiunge che l'oscillatore è preveduto per essere molto il stabile-suo costante restante di frequenza anche con le variazioni nel vantaggio pratico distinto corrente-un, poichè diminuirebbe il disturbo indesiderato nel sistema. Egualmente sembra creare un segnale in uscita che sarebbe sia costante che forte.

La previsione del gruppo egualmente ha valore per la ricerca fondamentale.

“Tutta abbiamo fatto a questo punto è la matematica, ma le equazioni predicono questi effetti si presenteranno in unità che pensiamo che possiamo realizzare,„ il Silva dice, precisando che la ricerca è stata ispirata dai materiali che già esistono. “Che vorremmo cominciare cercare la prova sperimentale che queste eccitazioni localizzate accadono, specialmente perché i solitoni in altri materiali sono duri da generare. Se si presentano in queste unità mentre le nostre previsioni indicano, potremmo trovare relativamente un modo semplice di esplorare i loro beni.„

* M.A. Hoefer, T.J. Silva e M.W. Keller. Teoria per un solitone dissipativo della gocciolina eccitato da un nanocontact di coppia di torsione di rotazione. Rassegna Fisica B, 82, 054432 (2010), Il 30 agosto. 2010. DOI: 10.1103/PhysRevB.82.054432

Last Update: 12. January 2012 02:27

Tell Us What You Think

Do you have a review, update or anything you would like to add to this news story?

Leave your feedback
Submit